La senatrice di Forza Italia, Sandra Lonardo

Mentre ad Avellino la Lega annuncia di aver preso atto dell’avvenuto disimpegno di Forza Italia, la senatrice Sandra Lonardo non si arrende.

Con una nota diffusa in serata, replica al coordinatore di Forza Italia, Cosimo Sibilia, rilanciando sulla necessità di riprendere il filo del dialogo nell’ambito del Centrodestra. Innanzitutto, però, non ci sta ad essere accusata di aver invaso il campo.

Cosimo Sibilia, senatore di Forza Italia eletto nel 2008 e nel 2013 senatore del Pdl. Dal 2018 è deputato di Forza Italia. Già Presidente della Provincia, è presidente della Lega Nazionale Dilettanti e Vicepresidente Vicario della Federazione Italiana Giuoco Calcio

«Se essere invitata, come Senatrice del mio Collegio elettorale, a dare una mano al Centrodestra in difficoltà, significa invasione di campo, beh allora siamo alla piu totale mancanza di visione politica», premette, ma poi attacca. «La verità è che Sibilia non ama il dialogo, preferisce la sconfitta certa. L’ ‘Altra Avellino’ ha senso se in campo c’è anche Forza Italia, con tutte le altre forze politiche, soprattutto nel momento in cui si vota in contemporanea con le elezioni Europee», argomenta, ricordando ancora una volta «la direttiva nazionale del Presidente Berlusconi, mai smentita, anzi, documentata da una circolare, che è arrivata anche all’On Sibilia, Segretario Provinciale di Avellino».

Lonardo ci tiene anche a distinguere gli aspetti personali e familiari da quelli politici: «Quanto alla famiglia Mastella, tirata in ballo in modo davvero poco elegante, mi pare una caduta di stile senza capo né coda. La partita, visto che al nostro Onorevole, piace il linguaggio calcistico, non è tra noi, ma tra noi ed un consenso elettorale che cala, ed invece va recuperato…». E prosegue: «Cosa c’entra l’On Mastella, attuale Sindaco di Benevento, rispetto al quale il confronto storico e politico, per Sibilia, è come tra il Real Madrid e la San Giuseppese?!», quindi «davvero non si capisce perché tirarlo in ballo».

E annuncia di essere determinata a proseguire nel tentativo di tenere aperta la porta del dialogo fino alla fine. «Tenterò di dare una mano a chiunque si muova per una coalizione forte e coesa. Questo è quanto gli elettori di Avellino e di Benevento mi chiedono politicamente di fare, il resto è soltanto noia».


LEGGI ANCHE:

Ad Avellino e in Irpinia la Lega rinuncia a Forza Italia. Morano: Sibilia e Gambacorta incomprensibili

Forza Italia, la polemica tra Sibilia e Lonardo gela la Lega ad Avellino

Centrodestra, Pionati: cantiere riaperto ad Avellino. Ora candidature di alto profilo

 

 

ARTICOLI CORRELATI