Città di Grottaminarda

Giovanni Ianniciello ex sindaco di Grottaminarda e oggi “referente organizzativo di una lista civica”, annuncia la ricandidatura di Angelo Cobino. Il sindaco uscente quindi si ripropone come pure parte del gruppo di maggioranza attuale. Per Ianniciello non ci sono rivali sullo scenario locale. Intanto la città rimane vigile sulle grandi infrastrutture, sul terminal AIR che vedrà l’avvio lavori la prossima settimana, il decoro urbano e i servizi.

Ianniciello, le primarie a Grottaminarda come sono andate?

“Da noi ha vinto Zingaretti, Tutto in linea con il trend nazionale”

Lei fa parte del Partito Democratico?

“Non sono iscritto a nessun partito. Mi ritrovo nel centrosinistra ma non sono iscritto al Pd. Condivido i valori di quell’area politica”

Quindi è in buoni rapporti con Valentino Meninno (coordinatore del circolo Pd a Grottaminarda)?

“Con Meninno abbiamo rapporti di discussione. Se vuole può aderire al nostro progetto”.

E gli altri? Quanti schieramenti si prevedono per le prossime elezioni?

“Il resto per me non esiste. Non ci sono progetti, idee. Vedo forze di contrapposizione, che non porteranno risultati, perché non ci sono contenuti. Per giunta la metà vogliono fare i sindaci. Quindi non vedo competizione”.

La sua area politica che farà invece?

“Ci sarà una lista civica con capolista Angelo Cobino. Molti si riproporranno e poi abbiamo una panchina ricca di giovani, di professionisti, di donne. Continueremo negli obiettivi prefissati. Spingeremo sulle infrastrutture e in prospettiva puntiamo ad un ‘raccordo anulare’ di Grottaminarda, destinata a crescere con alta capacità ferroviaria e sviluppo industriale. Per il resto cureremo una città con un ambiente sano, vivibile dotata di servizi culturali e scolastici d’avanguardia”.

Con il Terminal Air si resta sempre in attesa?

“In Comune è giunta comunicazione scritta. Entro ottobre finiranno i lavori che ripartiranno inizio settimana prossima”

Ci sono altri progetti in corso?

“Grottaminarda in questo momento è un cantiere aperto. Strade, viabilità. Il 16 marzo inaugureremo il Parco Ambientale Molinello”.

Si dice che prima delle elezioni si faranno molte inaugurazioni….

“No. Si inaugura ciò che viene fatto. E’ una casualità. In molti casi si tratta di far fronte ad un’emergenza come quella delle strade. Non possiamo certo fare la fine di Roma piena di buche. E poi queste polemiche le trovo inutili. Anche perché o prima, o dopo, sempre noi saremo ad inaugurare…”.

A livello intercomunale come procede la programmazione delle opere extraferroviarie connesse all’alta capacità?

“Abbiamo presentato in Regione Campania e al Gruppo Ferrovie un piano di infrastrutture di collegamento alla stazione Irpinia. Dovranno arrivare i finanziamenti. Siamo alla vigilia di una fase di grandi trasformazioni”.


LEGGI ANCHE:

La Zes inizia da ‘Banda ultralarga’ e ‘Alta capacità’ in Irpinia. Piattaforma logistica in Ufita

Piattaforma logistica accanto alla stazione Hirpinia, intesa Ufita-Regione-Rfi

Il salvataggio della Astaldi non ferma gli appalti (dell’Alta capacità Napoli Bari) per l’Apice Hirpinia e la Napoli-Cancello