Sorgenti, D’Amelio: «Nuovi accordi con la Puglia. Caposele sarà rispettata»

ACCESO L'ALBERO PIÙ ALTO D'EUROPA. Due giorni di festa ma anche di solidarietà nella capitale idrica del Mezzogiorno, dove tra stand, degustazioni e musica sono stati raccolti fondi per la ricerca oncologica. L'iniziativa promossa dall'Associazione 'Un albero per tutti', presieduta da Concita Meo

Nella capitale idrica del Mezzogiorno, Caposele, l’occasione della accensione dell’albero di Natale più alto d’Europa ha riproposto il tema delle sorgenti. Presente alla cerimonia la Presidente del Consiglio Regionale, Rosa D’Amelio, ha rassicurato il Sindaco Lorenzo Melillo, intervenendo proprio a due passi dalle celebri fonti della Sanità. «Alle nostre spalle abbiamo la ricchezza principale dell’umanità, l’acqua, il dono più grande che Caposele abbia fatto a molte comunità del Mezzogiorno, in primo luogo quelle pugliesi», ha esordito. «Ebbene Caposele dona tanto, ma ora deve anche ricevere. Ribadisco qui il mio impegno personale che, nell’ambito della revisione dei rapporti idrici tra la Campania e la Puglia, Caposele avrà quello che merita».

L’albero natalizio di Caposele, acceso sabato sera in Piazza Sanità, a pochi passi dalle Sorgenti omonime, da cui sgorga il fiume Sele

Rosa D’Amelio è intervenuta davanti all’albero della solidarietà, come è stato ribattezzato. Promossa dall’Associazione ‘Un albero per tutti’, presieduta da Concita Meo, l’iniziativa anche quest’anno nasce con l’obiettivo di realizzare opere a favore di chi soffre, in particolare attraverso il sostegno alla ricerca nel campo oncologico. «Ringrazio l’Associazione che ha messo al centro di questa manifestazione l’ associazionismo e il terzo settore, le migliori energie imprenditoriali di Caposele ed una comunità operosa che dimostra in ogni circostanza la propria disponibilità».

LA FESTA DELL’ALBERO. La serata inaugurale per l’Albero della Solidarietà ha vissuto dell’apporto che in tanti hanno ritenuto di non far mancare all’occasione. Antonio Giordano dello Sbarro Institute in collegamento telefonico da Philadelphia ha ringraziato della possibilità che viene data alla ricerca attaverso la donazione frutto di questa iniziativa. «A nome di tutti gli altri ricercatori, molti italiani e della Campania, speriamo di poter far compiere importanti passi in avanti alla ricerca». Ed ha promesso di essere a Caposele nel prossimo mese di gennaio per una visita nella cittadina e presso le autorità pubbliche e le imprese private che hanno consentito di attivare questa gara di solidarietà.

Lo spettacolo dei fuochi pirotecnici all’accensione dell’albero

A Caposele il clima natalizio della vicinanza a chi soffre si è mescolato con la gioia del Natale, tra i sorrisi dei tanti bambini presenti con le proprie famiglie. Decine gli stand che hanno animato il corso del paese, dove di fatto sono iniziati i festeggiamenti per la festa più attesa dell’anno, il Natale. Fortissimo il senso di comunità che si è respirato in Piazza Sanità, dove si sono alternati gli spettacoli canori e l’esibizione della scuola di ballo, con tanti bambini applauditi protagonisti. Il paese delle sorgenti del Sele è stato invaso da migliaia di visitatori provenienti da ogni angolo della provincia, per godere della cerimonia di accensione dell’albero di Natale più alto d’Europa.

Caposele illuminata dall’albero natalizio dei record

Quest’anno particolarmente ricca l’offerta dei prodotti tipici, con spazi ampi per le degustazioni: dai muffletti alle “patate sfruculiate” che rappresentano le tipicità del posto per eccellenza, insieme agli amaretti, fino ai prodotti dell’artigianato artistico. L’Associazione cittadina ha allestito un presepe alle pendici del Paflagone. Visitatissime le botteghe artigianali e le antiche fornaci, animate da cuoche indaffarate e profumi inebrianti.

Vincente anche l’organizzazione della logistica: dai presidi dei volontari della protezione civile all ‘ingresso del paese, fino alla predisposizione dell’area parcheggio che costeggia il fiume, e offre ai visitatori la possibilità di ammirare le piccole cascate del Sele. Nella mattinata di oggi, inoltre, visitatori e viandanti hanno avuto la possibilità di salire a bordo del bus turistico, impegnato in un mini tour a Senerchia e all’albergo diffuso di Quaglietta. In Piazza Sanità la festa continua: luci, profumi e suoni avvolgono il paese in una calda atmosfera natalizia.


LEGGI ANCHE:

Caposele, si accende l’albero dei record. Finanzia la ricerca oncologica

A Caposele Natale inizia l’1 dicembre. Si accende l’abete dei record

“Patto con la Regione”, Melillo: l’acqua di Caposele non è in discussione