Angelo D’Agostino, altro ricorso alla Provincia di Avellino. Buonopane si indigna

Il Sindaco di Montefalcione contesta i tempi "rapidi" del voto ordinato dal Tar agli amministratori dei Comuni con popolazione tra 3.000 e 5.000 e tra 10.000 e 30.000 abitanti. La replica del Presidente Buonopane: tentativo di delegittimazione

Il Sindaco di Montefalcione Angelo D’Agostino ha presentato un nuovo ricorso contro l’elezione del presidente alla Provincia di Avellino. Stavolta contesta i tempi di convocazione delle elezioni parziali, che hanno riconfermato presidente Rizieri Buonopane. L’11 giugno hanno votato in 390 (il 97,50%) tra sindaci e consiglieri dei Comuni appartenenti alle fasce B (con popolazione oltre 3.000 abitanti e fino a 5.000 abitanti) e D (con popolazione oltre 10.000 abitanti e fino a 30.000 abitanti), in attuazione di quanto stabilito dal Tar di Salerno, con la sentenza R.G. n.1121/2022 (confermata successivamente dal Consiglio di Stato). I giudici avevano chiesto la ripetizione della consultazione nelle fasce dove si erano registrati voti fuori sede da elettori impossibilitati a recarsi nel seggio di Avellino per ragioni di salute. Il Presidente Buonopane ha dato enfasi alla circostanza del nuovo ricorso, ritenendolo un «tentativo di delegittimazione dell’ente Provincia», impegnata in decisive sfide per la riorganizzazione dei servizi pubblici locali e per la riprogrammazione degli investimenti infrastrutturali, come ha spiegato. Il Sindaco di Montefalcione Angelo D’Agostino ha eccepito sostanzialmente i tempi stretti con cui è stato indetto il voto dell’11 giugno, è stato ricordato, sottolineando che nessuno ha però eccepito nulla al momento di partecipare alla consultazione, quindi prima dell’esito dello scrutinio. Il Tar della Campania esaminerà il prossimo 28 settembre il ricorso, ha informato Buonopane, rimarcando che «l’esito della consultazione ha chiaramente indicato la vittoria di un candidato e la sconfitta dell’altro».


LEGGI ANCHE:

Alla Provincia di Avellino le elezioni bis confermano Buonopane

Positivi al coronavirus in Irpinia 583 con 2 decessi al Moscati. In Campania 6.662 casi e 7 morti

Quarta dose anti-Covid in Campania agli over 60 e fragili dai 12 anni. La circolare

Open day vaccinale in Irpinia senza prenotazione oggi con quarta dose: le sedi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI