Avellino, blocco del traffico per le Diesel euro 3 e Benzina 2. Targhe alterne per Diesel euro 4 e Benzina euro 3. L’ordinanza

NUOVE LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE NEL CAPOLUOGO: STOP NELLE FASCE 8.30-12.30 e 15.30-19.30. TARGHE ALTERNE, ECCO IL DISPOSITIVO DEL 21 NOVEMBRE. Nuove disposizioni fino al 16 dicembre, ma l'ordinanza prevede il blocco totale in caso di tre sforamenti dei livelli di PM10 al giorno

Il Comune di Avellino ha ulteriormente rivisto le disposizioni sul traffico, precisando l’attuazione delle targhe alterne. Lunedì, mercoledì e venerdì circoleranno le dispari Diesel euro 4 e Benzina Euro 3, mentre martedì, giovedì e sabato (solo la mattina) le pari nelle fasce orarie 8,30-12,30 e 15,30-19,30.

Dopo 35 sforamenti dei tetti di inquinamenti tollerabili si era bloccato il traffico ad Avellino per undici ore al giorno. Ora cambia l’ordinanza e va in vigore da domani mattina la quarta in un mese. Con la nuova ordinanza anti smog del Comune di Avellino, che introduce le targhe alterne per alcune categorie, il blocco totale per le altre. Vediamo il dettaglio.

Nell’ordinanza sono state inserite anche due domeniche ecologiche: domenica 25 novembre e domenica 2 dicembre. Le limitazioni non riguardano tutta una serie di categorie, tra cui gli over 65.


L’ORDINANZA SINDACALE DEL 20 NOVEMBRE | Scarica l’allegato

STOP NELLE FASCE 8.30-12.30 e 15.30-19.30 FINO AL 16 DICEMBRE PER I VEICOLI DIESEL FINO A EURO 3 E DIESEL FINO A EURO 2. SABATO E DOMENICA SOLO LA MATTINA 8,30-12,30. Il divieto di circolazione stabilito dalla nuova ordinanza «n.531 del 20 novembre, in vigore dal 20 novembre, stabilisce la limitazione dei veicoli Diesel Euro 0-1-2-3 e Benzina Euro 0-1-2 fino al 16 dicembre prossimo. Si applica dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30 dal lunedì al venerdì, mentre il sabato e la domenica le restrizioni restano in vigore soltanto la mattina.

TARGHE ALTERNE NELLE FASCE 8.30-12.30 e 15.30-19.30 PER I DIESEL EURO 4 E LE BENZINA EURO 3. SABATO E DOMENICA SOLO LA MATTINA 8,30-12,30. Invece per i veicoli Diesel Euro 4 e Benzina Euro 3 «la limitazione è a targhe alterne sempre fino al 16 dicembre e sempre negli stessi orari», si legge nella nota diffusa da piazza del Popolo.


TARGHE ALTERNE, ECCO L’INTEGRAZIONE ALL’ORDINANZA SINDACALE DEL 21 NOVEMBRE | Scarica l’allegato

DISPARI O PARI, LA REGOLA. Il Sindaco ha precisato le modalità delle targhe alterne “a chiarimento dell’Ordinanza n.531 del 20 novembre 2018”, che “in merito alla limitazione della circolazione dei veicoli, a targhe alterne, sino al 16 dicembre, dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle ore 15.30 alle 19.30», si legge in una nota. «Lunedì, mercoledì e venerdì circolazione consentita esclusivamente ai veicoli con ultimo numero di targa dispari. Martedì, giovedì e sabato (per la sola giornata di sabato con orario 8.30-12.30) circolazione consentita esclusivamente ai veicoli con ultimo numero di targa pari o zero». Ciampi ha ribadito che «le targhe alterne riguardano autoveicoli Diesel Euro 4 e Benzina Euro 3. Le limitazioni alla circolazione stradale non riguardano gli over 65 e altre categorie che sono indicate nell’Ordinanza».

Il Sindaco Vincenzo Ciampi in Consiglio comunale

LE NUOVE SCELTE. «Le condizioni atmosferiche di questi giorni ci hanno agevolato, per cui abbiamo potuto apportare alcune modifiche, così come avevamo annunciato la settimana scorsa», fa sapere il Sindaco Vincenzo Ciampi, che ha seguito con l’assessore all’Ambiente Massimo Mingarelli la questione. «Questo dimostra la sensibilità dell’amministrazione che non è sorda alle segnalazioni che arrivano dai cittadini. Il nostro obiettivo primario, sia chiaro, è la tutela della salute. Ma alcune modifiche si potevano fare e noi le abbiamo fatte». Secondo Ciampi il problema dell’inquinamento atmosferico di Avellino riguarda anche i centri vicini. «Gli altri Comuni dell’hinterland, quelli che hanno firmato il protocollo d’intesa, devono collaborare. Giovedì chiariremo meglio con tutti loro. Ovviamente l’ordinanza non è che uno dei tanti passi di un piano antismog più strutturato che stiamo attuando».

Commercio natalizio al Corso Vittorio Emanuele di Avellino (repertorio)

Nei giorni scorsi gli esercenti e i consumatori hanno protestato vibrantamente contro il blocco del traffico veicolare per undici ore al giorno in città, con manifestazioni di piazza, chiusura delle luci nei negozi ed un esposto presentato contro il Comune di Avellino e l’Air, il gestore pubblico accusato di non aver spostato il terminal dei pullman nell’autostazione di via Colombo, ancora in costruzione dopo l’avvio del cantiere trent’anni fa.

BLOCCO TOTALE SE SI VERIFICANO TRE SUPERAMENTI GIORNALIERI DI PM10. Nel caso in cui in una giornata si superassero i tassi di PM10 oltre il tetto stabilito dalla legge il blocco della circolazione comprenderebbe anche le Diesl euro 4 e Benzina euro 3.

Tutte le limitazioni non si applicano per gli automobilisti con 65 o più anni di età, oppure con veicoli che a bordo abbiamo tre persone su cinque posti (car pooling)

Le limitazioni riguardano il territorio comunale di Avellino ad esclusione delle strade di seguito elencate: Autostrada A16; Strada Statale 7bis; Via Don Giovanni Festa e Strada Comunale Bonatti; Sp 165; Via Pianodardine; Via Francesco Tedesco; Viale Italia fino alla rotatoria: il tratto SP 70 tra le due rotatorie; via Perrottelli; Via Raffaele Aversa; Via Morelli e Silvati e via Annarumma.


LEGGI ANCHE: 

Avellino, allarme smog. Ciampi: blocco del traffico anche per Diesel euro 4 e Benzina euro 3. L’ordinanza

Blocco del traffico ad Avellino, Ciampi: cambierò l’ordinanza. Ma i Commercianti si mobilitano: «Così addio Natale»