Sagra della Patata e della Castagna a Trevico

Il 20 ottobre a partire dalle ore 18.00 per le stradine del centro storico si potranno gustare piatti tipici e prodotti locali.

Terza edizione per la Sagra della Patata e della Castagna a Trevico. Appuntamento per il 20 ottobre a partire dalle ore 18.00. L’evento ha riscosso grande successo nelle passate edizioni e quest’anno complice il clima temperato si prevede un ottimo riscontro di utenza. Le castagne e le patate sono una tipicità autoctona per cosi dire “pura”. Soprattutto le castagne a Trevico sono lontane dalle dinamiche del commercio su larga scala. Preservano dunque una certa prelibatezza data dall’incontaminazione del territorio e dall’essere estraneo rispetto a dinamiche di produzione su larga scala.

La giornata del 20 rientra nel POC 2014 – 2020 vinto per la Sagra del Fagiolo Quarantino dai Comuni di Volturara Irpina, Zungoli, Luogosano, Scampitella, Vallesaccarda, Villanova del Battista e Trevico.

Le patate a Trevico erano coltivate già nel 1800. Per la peculiare composizione del terreno, da queste parti il tubero ha un sapore singolare. Già nel 1810 il segretario generale della Società Agraria, l’agronomo Cassitto, nel suo discorso inaugurale per l’incarico ricevuto, sottolineò che nel comune di Trevico aveva introdotto qualche anno prima la coltivazione delle patate per far fronte alla fame.

A distanza di qualche anno lo stesso Cassitto ritornò a Trevico e rilevò che la coltivazione della patata era pratica diffusa tra i contadini del posto. Lo stesso Agronomo, in seguito ad una visita effettuata a Trevico nel 1818, dichiarò: “il minuto popolo ben vestito e gli abitanti del posto avevano preso alimento da quel bulbo prezioso”. Nello stesso documento si riscontra anche un’attività commerciale, infatti viene documentata la vendita di patate per un profitto di circa 4000 ducati.

L’appuntamento è sostenuto da ProTrevico, I pedoni della Montagna, L’Associazione Senior, La Parrocchia, il Forum dei giovani e l’Associazione Amdos.