Pillola anti-covid Merck, prime 480 dosi alla Campania

Il Molnupiravir è finalizzato al trattamento dei pazienti non ospedalizzati per COVID-19 e ad alto rischio di malattia grave. È la prima cura specifica disponibile per prevenire la ospedalizzazione

È in distribuzione da oggi la pillola anti-covid Merck in Italia, il Molnupiravir, con le prime 480 dosi destinate ai malati della Campania, su un totale di 11.899 confezioni da 40 pillole assegnato dal Ministero alle Regioni italiane.

Pillola anti-covid Merck in distribuzione

La pillola anti-covid Merck è stata autorizzata al fine di trattare i “pazienti non ospedalizzati per COVID-19 con malattia lieve-moderata di recente insorgenza e con condizioni cliniche concomitanti che rappresentino specifici fattori di rischio per lo sviluppo di COVID-19 grave”, spiega una nota dell’Aifa, Agenzia Italiana del Farmaco. Il Molnupiravir ieri è stato consegnato all’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma,  dove è iniziata la somministrazione. L’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato ha annunciato che a ricevere l’anti virale sono state due donne con sintomi lievi: una 91enne, cardiopatica e diabetica; e una 72enne cardiopatica, immunodepressa.

IL FARMACO. Il molnupiravir (Lagevrio) è un antivirale orale (autorizzato per una distribuzione in condizioni di emergenza con Decreto del Ministero della Salute del 26 novembre 2021) il cui utilizzo è indicato entro 5 giorni dall’insorgenza dei sintomi. La durata del trattamento, che consiste nell’assunzione di 4 compresse (da 200 mg) 2 volte al giorno, è di 5 giorni. La determinazione AIFA relativa alle modalità di utilizzo è stata pubblicata il 29 dicembre 2021 sulla Gazzetta Ufficiale. Il molnupiravir è distribuito da parte della Struttura Commissariale alle Regioni da ieri, 4 gennaio, e per la sua prescrizione è stato stabilito l’utilizzo di un Registro di monitoraggio accessibile online sul sito dell’Agenzia.  Con il Molnupiravir, finalizzato al trattamento dei pazienti non ospedalizzati per COVID-19 e ad alto rischio di malattia grave, è stato autorizzato da Aifa e Ministero anche un altro farmaco antivirale, il Remdesivir.


LEGGI ANCHE:

In Campania i positivi al Covid-19 sono 12.058 su 118.047 test con 15 morti

La Campania è zona bianca fino al 9 gennaio. Dal 10 bus e palestre solo col vaccino. Le regole

Quarantena breve con dose booster, in vigore il decreto

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI