La Campania è zona rossa: si torna al lockdown. Le regole

STOP MOBILITÀ ANCHE ALL'INTERNO DEL PROPRIO COMUNE SALVO PER LAVORO, SALUTE O NECESSITÀ. Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato la nuova ordinanza in vigore da domenica 15 novembre sul territorio regionale dove si eleva il tasso di rischio epidemiologico. Ecco le nuove limitazioni

La Campania è zona rossa: si torna al lockdown. Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato la nuova ordinanza in vigore da domenica 15 novembre sul territorio regionale, dove si eleva il tasso di rischio epidemiologico. Le regole impongono di restare a casa. In base al monitoraggio di Istituto Superiore di Sanità e Ministero della Salute sui dati della settimana dal 2 all’8 novembre, Campania e Toscana si aggiungono per livello di rischio alle zone rosse (Lombardia, Piemonte, Val d’Aosta e provincia di Bolzano). Tra le Regioni in zona arancione ci sono Emilia-Romagna, Friuli e Marche (con Liguria, Emilia Romagna, Umbria, Marche, Abruzzo, Puglia, Basilicata e Sicilia). Restano gialle Lazio, Molise, Trento, Sardegna e Veneto. La nuova mappa del rischio è stabilita dalla ordinanza ministeriale.

Le zone di rischio in Italia per il coronavirus dal 15 novembre 2020

In Campania sono vietati gli spostamenti anche all’interno del proprio Comune. Per uscire servono una ragione valida e l’autocertificazione (Scarica il modello). Se non si dispone di un modello lo forniranno al momento del controllo le forze dell’ordine. La norma stabilita dal Dpcm del 4 novembre 2020 stabilisce la limitazione della mobilità «salvo che per comprovate esigenze di lavoro, salute e urgenza» con autocertificazione. Si riducono tutte le attività essenziali. Chiudono tutti i negozi, salvo alimentari, edicole e mercati di generi non alimentari. Vengono sospese le attività di bar (pasticcerie, gelaterie) e ristorazione (pub). Restano attive le mense e il catering, così come la ristorazione con consegna a domicilio. Sì all’asporto. Stop alla scuola in presenza dalla seconda media. Di seguito vengono precisate le regole.


LE REGOLE

MOBILITÀ: RESTARE A CASA SALVO LAVORO, SALUTE E NECESSITÀ. La Campania è zona rossa con le limitazioni imposte dal Dpcm del 4 novembre. È vietato ogni spostamento, anche all’interno del proprio Comune, in qualsiasi orario, salvo che per motivi di lavoro, necessità e salute; vietati gli spostamenti da una Regione all’altra e da un Comune all’altro. Chiusura di bar e ristoranti, 7 giorni su 7. L’asporto è consentito fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. Chiusura dei negozi, fatta eccezione per supermercati, beni alimentari e di necessità. Restano aperte edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Chiusi i centri estetici.

SCUOLA, STOP ALLA DIDATTICA IN PRESENZA. CHIUSI GLI ASILI INFANTILI. In questo ambito, l’ordinanza ministeriale sarà integrata entro lunedì dalla nuova ordinanza regionale più restrittiva. La Didattica a distanza per la scuola secondaria di secondo grado, per le classi di seconda e terza media sarà estesa alle scuole dell’infanzia, alle scuole elementari e alla prima media. Chiuse le università, salvo specifiche eccezioni, ovvero il primo anno di corso.

SI FERMA LO SPORT NON PROFESSIONISTICO. SÌ ATTIVITÀ MOTORIA PRESSO LA PROPRIA ABITAZIONE A LIVELLO INDIVIDUALE. Sono sospese tutte le competizioni sportive salvo quelle riconosciute di interesse nazionale dal CONI e CIP. Sospese le attività nei centri sportivi. Rimane consentito svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva solo all’aperto in forma individuale.

TEATRI, CINEMA E SCOMMESSE SOSPESI. Sono chiusi musei e mostre; chiusi anche teatri, cinema, palestre, attività di sale giochi, sale scommesse, bingo, anche nei bar e nelle tabaccherie.

BUS, TETTO DI AFFOLLAMENTO AL 50%. Per i mezzi di trasporto pubblico è consentito il riempimento solo fino al 50%, fatta eccezione per i mezzi di trasporto scolastico.

IL VADEMECUM DEL GOVERNO. Per informazioni più dettagliate su ciò che si può fare nella Zona Rossa si può consultare il vademecum preparato dal Governo, eccolo: AREE ROSSA, ARANCIONE E GIALLA: istruzioni e regole

La Prefettura di Napoli

LA DOCUMENTAZIONE

Modello autocertificazione – Scarica il file Dpcm 3 novembre 2020Allegati al Dpcm 3 novembre 2020


LEGGI ANCHE:

In Campania i positivi al Covid-19 salgono per 4.079 casi con 40 morti. Zona rossa dal 15 novembre

De Luca manda a casa il Governo: avevo chiesto il lockdown 2 mesi fa

ARTICOLI CORRELATI