Moscati e Landolfi, stop visite ai degenti. Attivo recapito telefonico

Disposto da domani, mercoledì 21 ottobre, il divieto di accesso in tutte le Unità operative della Città ospedaliera e del plesso di Solofra ai parenti e ai visitatori dei degenti

Al Moscati e al Landolfi stop visite ai degenti da domani. Lo annuncia una nota dell’Azienda. «Alla luce dell’aumento del numero di nuovi casi di Covid-19 nella regione Campania e nella provincia di Avellino, la Direzione Sanitaria dell’Azienda Ospedaliera ‘San Giuseppe Moscati’ di Avellino ha ritenuto necessario disporre temporaneamente e a decorrere da domani, mercoledì 21 ottobre, il divieto di accesso in tutte le Unità operative della Città ospedaliera e del plesso “Landolfi” di Solofra ai parenti e ai visitatori dei degenti», si legge nel comunicato.

La sede dell’Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino

Un referente individuato per ciascuna Unità operativa provvederà a informare telefonicamente i familiari sullo stato di salute dei pazienti ricoverati. In ogni caso, «sarà a disposizione degli utenti interessati un numero di telefono dedicato per ogni reparto, attivo tutti i giorni, dalle ore 13 alle 14,30, fatta eccezione per le seguenti Unità operative, che hanno indicato una diversa fascia oraria: Medicina d’Urgenza (14,30-15,30), Ortopedia e Traumatologia (13,30-14,30), Cardioanestesia (18-19) Chirurgia Vascolare (15-17) e Chirurgia d’Urgenza (17-19)». L’Azienda fa sapere che nella giornata di domani sarà pubblicato sulla home page del sito internet dell’Azienda (www.aosgmoscati.av.it) un elenco dettagliato di tutte le Unità operative, con l’indicazione dei numeri telefonici di riferimento e delle fasce orarie in cui eventualmente chiamare».


LEGGI ANCHE:

Positivi al coronavirus in Irpinia 28 ( in 48 ore 74) e 2 morti. In Campania: +1.312 e 12 morti. Coprifuoco alle 23

Ricoveri programmati bloccati in Campania (salvo per pazienti oncologici)

ARTICOLI CORRELATI