Il progetto della ferrovia Eboli-Calitri consegnato al Ministro Provenzano

I sindaci di Calitri Michele Di Maio e di Pescopagano Giovanni Carnevale unitamente ai promotori del comitato civico hanno consegnato a Potenza il protocollo d'intesa per il recupero della tratta ferroviaria che collegherà i due mari con soli 35 km di strada ferrata

Il progetto della ferrovia Eboli-Calitri consegnato al Ministro Provenzano. È al vaglio del Governo consegnato al Ministro Provenzano dal Comitato promotore. L'opera è al vaglio del Governo
Il progetto della ferrovia Eboli-Calitri è stato consegnato al Ministro del Sud e della Coesione Territoriale, Giuseppe Provenzano, che ora ne vaglierà la fattibilità con il Governo. Il Comitato promotore ha incontrato il Ministro alla presenza di Salvatore Margiotta, Sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. L’occasione è stata la presentazione del libro Civiltà Appennino,  presso il museo provinciale di Potenza. Il Comitato, il sindaco di Calitri Michele Di Maio e il sindaco di Pescopagano Giovanni Carnevale hanno quindi illustrato il protocollo stipulato dai sindaci il 31 gennaio scorso presso la sede del Comune di Eboli. Il progetto borbonico della ferrovia Eboli-Calitri prevede la realizzazione di una strada ferrata lunga 35 chilometri per congiungere le stazioni di Contursi Terme e Calitri-Pescopagano. Nel frattempo sulla questione giunge la notizia che il deputato Luigi Casciello ha depositato un’interrogazione alla camera dei deputati.

SINDACI FIDUCIOSI SULLA FATTIBILITÀ: PIACE IL PROGETTO DELLA FERROVIA EBOLI-CALITRI. Fiduciosi si sono detti al termine dell’incontro i Sindaci Michele Di Maio di Calitri, Giovanni Carnevale di Pescopagano, i componenti Giacomo Rosa, Domenica Robertiello e Pietro Calabrese. “Abbiamo consegnato il protocollo d’intesa per il recupero della tratta ferroviaria Eboli-Calitri-Pescopagano al Ministro per il Sud, insieme a Giacomo Rosa, del comitato “Ferrovia Eboli Calitri” e il sindaco di Pescopagano. Il Ministro si è dimostrato molto disponibile: andremo a Roma e poi presenteremo il tutto a Calitri”, ha commentato Michele Di Maio. A sostenere le dichiarazioni espresse dal sindaco di Calitri sono intervenuti anche il sindaco di Pescopagano e il professor Raffaele Nigro. “Ritengo che questo ulteriore incontro con il Ministro Provenzano ed il Sottosegretario Margiotta sia un ulteriore tassello che va ad aggiungersi a questo interessantissimo progetto” ha aggiunto il sindaco Carnevale. “Oggi abbiamo raccolto l’impegno del Sottosegretario affinché partecipi ad un incontro programmatico a Calitri, e chiedo la solidarietà di tutti i sindaci della Valle dell’Ofanto affinchè adottino questo progetto di rilancio e di emancipazione delle aree interne”.

Un treno Intercity di nuova generazione
ORA CONFRONTO DECISIVO A ROMA. Come aveva preannunciato nel corso dell’ultimo incontro ad Eboli, il sindaco Di Maio ha ottenuto l’incontro a Roma per discutere del progetto di recupero della tratta ferroviaria e individuare le fonti di finanziamento per lo studio di fattibilità e progettazione esecutiva. In attesa dell’incontro al Ministero intanto, le amministrazioni coinvolte dal tracciato stanno provvedendo alla ratifica del deliberato in giunta, per rafforzare la richiesta dal punto di vista istituzionale. L’esito del coinvolgimento complessivo sarà poi illustrato a Calitri, nel corso di un incontro corale di cui il sindaco di Maio si è già fatto carico.

LEGGI ANCHE:

Ferrovia Eboli Calitri, petizione accolta da 20 Comuni: tavolo col Governo

Ferrovia Eboli-Calitri, 35 km per unire Tirreno e Adriatico

ARTICOLI CORRELATI