Bus elettrici IIA, blitz dei manager a Flumeri

In queste ore i vertici societari stanno definendo la data d'incontro con il sindaco di Flumeri Angelo Lanza. Secondo i beneinformati il colloquio tra le parti ci sarà in settimana. Intanto a livello nazionale, nel settore dell'ibrido, rispunta il colosso cinese King Long.

Ci sarebbe una accelerazione sul nuovo Contratto di Programma a Flumeri per la riconversione dello stabilimento della IIA alla produzione di bus elettrici. In settimana i vertici dell’Industria Italiana Autobus a colloquio con il sindaco di Flumeri, Angelo Lanza. La missiva giunge nel pomeriggio di ieri in linea con quanto definito nell’Accordo di Programma tra la Regione Campania, Invitalia e il Mise. Occorre fornire le necessarie autorizzazioni per procedere con i lavori di messa in sicurezza dello stabilimento ufitano. Antonio Bene e Saverio Lopes sono attesi a Flumeri.

L’incontro è importante perché rappresenta un “visto” su quanto si è detto sinora. Sui lavori di ristrutturazione, sulla delimitazione del perimetro aziendale e l’utilizzo del capitale a disposizione. Non che interessi ad alcuno inseguire le agende degli attori coinvolti, ciò che preme sapere invece è che l’Ente Comune e la società, che qui ha dimora, definiscano il da farsi. Un passaggio burocratico necessario e senza il quale molti continuano a dubitare sul futuro dell’Industria Italiana.

Intanto la nomina di Lopes alla direzione del personale fa ben sperare. E’ un nome forte, un habitué in realtà a partecipazione statale. Ai sindacati e ai lavoratori preme sapere del meeting tra i due manager e il primo cittadino Lanza non foss’altro per ricredersi perchè, nel tempo, l’esperienza ha fatto maturare una certa diffidenza. La formazione poi è un altro tarlo del personale e delle Organizzazioni sindacali. C’è futuro se c’è produzione ibrido e, quindi, elettrico. Diversamente, tutti sanno che è un contro alla rovescia.

RESTA APERTA LA CACCIA AL QUARTO SOCIO. Negli ambienti romani, in sede Atac è rispuntata la pista cinese. Domenica è stata pubblicata notizia, poi rettificata tramite agenzia, relativa alla nuova gara dell’azienda del trasporto pubblico capitolino. 240 ibridi da consegnare entro il 2020. Tra i possibili candidati, noto quotidiano nazionale, ha scritto del colosso King Long, letteralmente “Drago Dorato”. L’azienda è nota agli ufitani per il tramite di Stefano Del Rosso. Questo nel passato. La notizia, prima lanciata poi modificata, ha riverbero rispetto agli stabilimenti di Flumeri e Bologna nella misura in cui si ipotizza la possibilità del fuoco del dragone per riaccendere la società italiana. In verità ciò che certamente è vero riguarda la partecipazione della King Long all’avviso pubblico dell’azienda romana nel 2018. Di più non è dato sapere.

C’è anche da dire che l’Italia con il Governo Conte sta facendo passi avanti verso la Cina. Infatti pare ci sia intesa sulla nuova Via della Seta. La Bri (Belt and Roat Initiative) potrebbe essere firmata a breve. “Stiamo dialogando” ha dichiarato in merito il premier Giuseppe Conte. L’accordo riguarderebbe la cooperazione per strade, ferrovie, ponti, aviazione civile, energia e telecomunicazioni. E qui spunta pure il nome di Leonardo con la previsione di possibili joint-venture tra alcune società cinesi e l’azionista dell’IIA. Questa l’aria che tira. Filocinese. Da qui arrivare a fare deduzioni sulla pista cinese in seno all’azienda di Valle Ufita, è tutta un’ipotesi. Tutto è da vedere nei prossimi giorni. Se nel frattempo viene avviata la ristrutturazione, è un buon segnale.


LEGGI ANCHE:

Bus elettrici in produzione alla IIA di Flumeri. Mise: in cantiere il nuovo Contratto di Sviluppo

IIA, a Flumeri in 30 tornano in fabbrica. L’ex ‘Ama’ Lopes capo del personale