Resti animali in putrefazione, macabra discarica a Calabritto

I Carabinieri della locale Stazione hanno individuato un'area di 300 metri quadrati colma di rifiuti ingombranti, ma soprattutto di resti animali in putrefazione

A Calabritto in un fondo demaniale ubicato nella zona montana i Carabinieri della locale Stazione, unitamente a personale dell’associazione ambientalistica “Accademia Kronos” (onlus), hanno scoperto una discarica abusiva composta da scarti e carcasse di animali macellati, oltre ad altri rifiuti ingombranti.

La discarica abusiva di Calabritto

Nello sversatoio non autorizzato anche pezzi di veicoli, vecchi elettrodomestici, materassi, vetro ed altro materiale plastico e ferroso, che hanno fatto assumere alla medesima area la connotazione di discarica abusiva, dell’ampiezza di circa 300 metri quadrati.

Conseguentemente i Carabinieri hanno provveduto a delimitare l’area, interessando il Comune per la bonifica e notiziando la Procura della Repubblica di Avellino del reato commesso da parte di ignoti.

Sono in corso indagini tese all’individuazione dei responsabili dell’illecito smaltimento di rifiuti.

La discarica abusiva di Calabritto su cui i Carabinieri stanno indagando
Lo spettacolo indecoroso offerto dal degrado di questa area boschiva demaniale