Tribunali soppressi, Repole a Catania all’assemblea nazionale

La delegazione altirpina rappresentata dal capogruppo del Comune di Sant'Angelo dei Lombardi e dall'avvocato Licia Rafaniello prenderà parte all'assemblea nazionale di venerdì 16 novembre. Il 5 dicembre intanto, il Comune promuove un convegno alla presenza dell'assessore regionale alla Sicurezza Franco Roberti, cittadino onorario di Sant'Angelo

“L’amministrazione comunale di Sant’Angelo dei Lombardi partecipa a Catania, insieme ai 30 tribunali soppressi nel 2012 dalla riforma della geografia giudiziaria, alla iniziativa in difesa degli stessi” scrive in una nota il Comune altirpino. Il capogruppo Rosanna Repole, in rappresentanza del sindaco Marco Marandino, e insieme all’avvocato Licia Rafaniello- membri del coordinamento nazionale tribunali soppressi, in continuità con quanto rappresentato nelle riunioni tenutesi a Roma, porterà avanti le istanze del territorio circa l’urgenza di una giustizia di prossimità, essenziale per un territorio marginale, mal collegato che necessita di sicurezza e di diritti esigibili soprattutto nel campo della giustizia.

L’edificio dell’ex tribunale di Sant’Angelo dei Lombardi

Rispetto a questa realtà, l’amministrazione comunale, senza strumentalizzazioni campanilistiche, rappresenterà le esigenze del territorio, in sintonia con le altre amministrazioni della regione, portatrici delle stesse istanze, anche per il convegno organizzato il 4 dicembre prossimo a Sant’Angelo dei Lombardi, a cui ha dato l’adesione Campania, con la partecipazione di consiglieri regionali e dell’assessore alla sicurezza Franco Roberti, ed una rappresentanza del coordinamento nazionale.