Giovanni Centrella nominato coordinatore nazionale della Cisal Metalmeccanici.

Le congratulazioni di Fausto Sacco, responsabile provinciale della Dc, che invita il dirigente sindacale avellinese ad avviare una trattativa con il governo sul futuro della Fca di Pratola Serra.

Il sindacalista irpino Giovanni Centrella è stato nominato coordinatore nazionale della Cisal Metalmeccanici.

«Sono orgoglioso ed onorato – ha dichiarato il dirigente – di portare avanti il lavoro fin qui fatto per dare nuovo slancio all’attività sindacale. Mi impegnerò per rafforzare la Federazione, soprattutto nei territori, dove si declina prioritariamente l’attività, in modo da farla arrivare pronta alle prossime elezioni Rsu».

La sigla autonoma dei lavoratori ha illustrato il percorso avviato: «Il rinnovamento della Federazione si è reso necessario per potenziare l’attività sindacale nei luoghi di lavoro e migliorare l’assetto organizzativo al fine di rispondere in maniera sempre più efficiente alle specifiche esigenze dei lavoratori dei diversi settori».

Il responsabile provinciale della Dc, Fausto Sacco

Dopo l’ufficializzazione della nomina immediati i messaggi di congratulazioni giunti all’esponente sindacale, a cominciare da quello di Fausto Sacco, responsabile politico organizzativo regionale di Rivoluzione Cristiana e responsabile provinciale di Democrazia Cristiana: «Il settore metalmeccanico in Italia rappresenta un comparto importante per l’economia nazionale, ma i sindacati più volte non hanno saputo essere punti di riferimento per i lavoratori e per un confronto con le aziende. Il sindacato in genere per il lavoratore è stata una grande vittoria di libertà e democrazia, ma le organizzazioni non sempre si sono dimostrati in grado di far prevalere il bene comune. Sono convinto che Giovanni Centrella saprà rilanciare l’attività della Cisal, ma ancor più portare una ventata di novità nel settore metalmeccanico nazionale».

L’esponente politico Dc sottolinea la necessità di riaccendere i riflettori sulla vertenza dello stabilimento Fiat di Pratola Serra: «Centrella da avellinese, già da domani, credo che debba farsi carico di aprire una trattativa seria con il governo sul futuro della Fca, per il rilancio di uno stabilimento d’eccellenza nel Mezzogiorno d’Italia. Noi democratici cristiani della Campania siamo orgogliosi e contenti di sapere che a capo di un sindacato nazionale come la Cisal Metalmeccanici ci sia una persona capace e competente come Giovanni Centrella».