Il maresciallo irpino Francesca Bocchino vince il premio Mario Fiore

Il maresciallo dei carabinieri è stata premiata per la lotta alla violenza di genere. Questa mattina la consegna del prestigioso premio a Napoli a Palazzo Salerno

Il Maresciallo Francesca Bocchino in forza al Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino è la vincitrice del premio “Mario Fiore” dedicato quest’anno alle “Donne nelle forze armate”. Il Maresciallo irpino da sempre in prima linea nella lotta alla violenza di genere, è stata insignita dell’importante riconoscimento a Napoli, nella Sala Conferenze del Circolo Ufficiali del “Palazzo Salerno”.

Si tratta di un riconoscimento attribuito dalla Sezione napoletana dell’Associazione dei Genieri e Trasmettitori dell’Esercito, nella sua funzione di raccordo tra mondo militare e civile, a varie personalità che si sono particolarmente distinte per l’attività svolta in Italia.  Francesca Bocchino, è Maresciallo Ordinario dei Carabinieri in servizio al Comando Provinciale di Avellino, specializzata presso l’Istituto Superiore di Tecniche Investigative di Velletri.

La motivazione del premio. “Il Maresciallo Ordinario Francesca Bocchino, con la sua intensa attività presso il Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino, è da sempre in prima linea nella lotta alla violenza di genere. Sin da subito costante è stato il suo impegno non solo a svolgere un’attività investigativa e repressiva dei crimini in quest’ambito ma soprattutto a porre in essere un’intensa campagna informativa presso l’opinione pubblica che permettesse di prendere coscienza della diffusione del problema.

I risultati raggiunti dal Maresciallo, grazie alla sua volontà, professionalità e umanità, sono stati altissimi ed hanno dato gran lustro alla Benemerita sempre vicinissima alle donne vittime di soprusi”.