Minaccia di lanciarsi dal tetto dell’azienda, ore di panico a Pianodardine

L'uomo ha minacciato di lanciarsi nel vuoto per problemi familiari. Sul posto la Polizia, i vigili del fuoco e i sanitari del 118

Minaccia di lanciarsi dal tetto dell’azienda, ma la moglie riesce a persuaderlo evitando il peggio. E’ accaduto intono alle 13.00 a Pianodardine, presso la De Vizia Tranfer dove l’operaio presta servizio. Sono stati i suoi colleghi infatti ad accorgersi che l’uomo era salito sul tetto e minacciava di lanciarsi nel vuoto, e a lanciare l’allarme. Sul posto sono giunti la Polizia di Stato, i Vigili del Fuoco del Comando di Via Zigarelli e i sanitari del 118.

Secondo la ricostruzione dei presenti, l’uomo avrebbe tentato il gesto ultimo e irrimediabile per problemi di ordine familiare. Per più di due ore, l’operaio in evidente tensione emotiva, è rimasto sul tetto dell’azienda spingendosi addirittura sul ciglio dell’insegna, che sarebbe potuta crollare da un momento all’altro.

Le forze dell’ordine hanno allertato anche i familiari, che sono riusciti a dissuaderlo a consentire la discesa dal tetto. In particolare, l’operazione è stata affrontata dai vigili del Fuoco di Avellino. La squadra è intervenuta immediatamente, ha montato il telo di salvataggio e dopo una lunga trattativa l’uomo è stato convinto a scendere.