Coronavirus nel Sannio, 82 casi: dal primo agosto sono 2.114. Risale la Campania: +2.815

AGGIORNAMENTO DELL'UNITÀ DI CRISI, DEL MINISTERO DELLA SALUTE E DELL'ASL. La situazione dell'epidemia di Covid-19 in provincia di Benevento e sul territorio regionale. La mappa dell'infezione nelle province e tabelle

I positivi totali al Coronavirus nel Sannio dal primo di agosto sono 2.114 per effetto di 82 casi con 27 guariti e 3 persone decedute. Il bollettino diffuso dall’Asl riporta che sono stati esaminati 457 tamponi, per un totale dal primo agosto di 20.908. L’aggiornamento fa salire il totale dei nuovi casi positivi al coronavirus nel Sannio negli ultimi 21 giorni a 1.352. La Protezione Civile nel pomeriggio alle 17 (di oggi 25 novembre) ha certificato che i contagi da marzo sono 2.598, senza considerare i casi odierni. Quanto all’ultimo bollettino disponibile sul coronavirus nel Sannio, l’Asl non ha fornito dettagli circa la localizzazione geografica dei nuovi casi. Nello schema sintetico si riportano le informazioni riepilogative di ordine generale al coronavirus nel Sannio. Tra i nuovi positivi, 11 sono risultati sintomatici e 71 sono gli asintomatici. Nel frattempo, in Campania il contagio è risalito per 2.815 i positivi, contro i 1.764 riscontrati il giorno precedente, con 47 deceduti tra il 7 e il 24 novembre comunicati con l’ultimo bollettino dall’Unità di crisi. In questo scenario, l’autorizzazione alla ripresa della didattica in presenza per le prime classi elementari e la riapertura degli asili quasi ovunque non ha vuto conseguenze in provincia di Benevento, ma anche in gran parte del territorio regionale. I Sindaci per ora attendono l’evoluzione della situazione epidemiologica del coronavirus in Irpinia. Intanto, il 2 dicembre il Ministero annuncerà i particolari del Piano di vaccinazione sul territorio nazionale. L’inizio della campagna di vaccinazione si annuncia a partire dalla fine di gennaio. Di seguito l’ultimo rapporto sintetico senza riferimento geografico (in versione scaricabile) sul coronavirus nel Sannio per Comune riferito ai tamponi esaminati e comunicati entro le ore 17 del 25 novembre e pubblicato sul sito dall’Asl di Benevento nella tarda serata. A seguire, i rapporti dell’Unità di Crisi e del Ministero della Salute.


Bollettino Asl
Coronavirus nel Sannio, il rapporto dell’Asl Benevento di oggi 25 novembre

POSITIVI AL CORONAVIRUS NEL SANNIO E NELLE ALTRE PROVINCE CAMPANE – AGGIORNAMENTO ORE 17Il Dipartimento della Protezione Civile ha diffuso alle ore 17 l’aggiornamento relativo ai casi positivi al coronavirus nel Sannio e nelle altre province della Campania. I dati: a Napoli 88.884 (+2.582), a Caserta 27.095 (+720), a Salerno 17.646 (+901), ad Avellino 6.650 (+178), a Benevento 2.598 (+209). Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi già noti ma solo ora confermati. L’incremento tra parentesi è riferito ai dati di oggi e ieri.

Bollettino Covid-19 del 25 novembre 2020 alle ore 18 diffuso dal Ministero della Salute
Coronavirus, test in Campania al Cotugno. Nella foto: l’ingresso all’Ospedale Cotugno

IN CAMPANIA 2.815 CASI: RISALGONO I POSITIVI E I TAMPONI ESEGUITI. RECORD DI GUARITI: 3.471. MA I MORTI SONO 47. In Campania i positivi al Covid-19 salgono a 143.010 per 2.815 nuovi casi su 23.130 tamponi (1.484.741 dall’inizio della pandemia). Dopo due giorni in calo, con l’aumento dei tamponi esaminati nei laboratori regionali risale anche il numero dei contagiati in un giorno. Tra i nuovi positivi nelle ultime 24 ore si contano 2.391 asintomatici e 424 persone con sintomi evidenti. Ci sono 47 nuove vittime, comunicate in queste ore per decessi avvenuti negli ospedali e sul territorio tra il 7 e il 24 novembre. Dall’inizio dell’epidemia sono morte di coronavirus 1.434 persone (1.004 dal primo ottobre). Da segnalare il maggior numero di guariti in un solo giorno dall’inizio dell’epidemia, 3.471. Negli ospedali c’è una leggera discesa dei pazienti in terapia intensiva, ma c’è una ripresa dei ricoveri di pazienti con sintomi. Il nuovo Report su base regionale diffuso dall’Unità di crisi riferisce che su 656 posti letto di Terapia intensiva complessivi, 192 sono occupati, con un calo di 9 pazienti. Risalgono i degenti nei reparti covid: sono 2.282, rispetto ai 2.274 del giorno precedente. Su 3.160 posti attivabili (compresa l’offerta privata) la riserva è ora di 878 posti letto complessivi. L’attuale disponibilità di posti è il frutto del Piano regionale approvato dal Ministero della Salute il 24 luglio scorso, integrato da posti ricavati nelle cliniche private convenzionate. Nel frattempo, il Ministro della Salute ha fornito ragguagli circa il piano nazionale di vaccinazioni anti Covid, che sarà reso noto il 2 dicembre. A differenza delle altre vaccinazioni, sarà direttamente il Ministero a gestire la campagna, che prevede sul piano nazionale dosi per 1,7 milioni di persone da metà gennaio (il periodo preciso sarà indicato il 2 dicembre). È in pieno svolgimento la vaccinazione contro l’influenza (che presenta sintomatologie simili a quelle del Covid). La priorità riguarda le persone con patologie, anziani ultra65enni e bambini fino a 6 anni. La prossima settimana, infine, si attendono lumi sulla classificazione delle regioni. La Campania spera nella possibilità di uscire dalla fascia rossa. In queste ore c’è una ripresa dei casi sul piano nazionale, ma lontano dai picchi registrati all’inizio di novembre: +25.853.

In Campania i positivi al Covid-19 nell’aggiornamento fatto dalla Unità di Crisi della Regione Campania alle ore 17,00 di oggi 25 novembre 2020

LA SITUAZIONE CLINICA. L’Unità di crisi ha comunicato 47 vittime (tra il 7 e il 24 novembre), che portano a 1.434 il numero totale dei morti per il coronavirus in Campania dall’inizio dell’epidemia. Sono 1.004 i decessi comunicati dall’Unità di Crisi a partire dal primo ottobre. Ci sono 3.471 guariti, che portano il totale a 39.428. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio regionale, secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute alle ore 17, i pazienti ricoverati con sintomi in Campania sono 2.282 (+8) in terapia intensiva 192 (-9), mentre 99.674 (-702) si trovano in isolamento domiciliare. I casi attualmente positivi, cioé detratti i guariti e i deceduti, sono 102.148 (-703) contro 143.010 casi totali dall’inizio della pandemia.

Somministrato il vaccino italiano anti-Covid-19 della ReiThera Srl per la sperimentazione all’Istituto Spallanzani

VACCINO ANTI COVID, IL 2 DICEMBRE IL PIANO NAZIONALE. Sarà presentato il 2 dicembre dal Ministero della Salute il Piano Vaccini-Covid per l’Italia. In questi giorni la Campania e le altre regioni stanno predisponendo un piano per la diffusione sui territori, sia con riferimento alla logistica, sia con riferimento alle modalità di erogazione dei servizi, mentre Protezione Civile e Ministero della Salute sono al lavoro per un piano di distribuzione dei vaccini nel 2021 (leggi: la conferenza stampa tenuta dalla Protezione Civile). Intervenendo all’incontro online ‘La sanità futura tra innovazione e ricerca’, organizzato da Rcs Academy, il Ministro Roberto Speranza ha annunciato che nei prossimi mesi i progressi scientifici registrati in campo medico preventivo porteranno alla sconfitta del virus. Nel frattempo si prepara quella che sarà la fase di transizione (Leggi i particolari).

A SCUOLA IN POCHI NELLE PRIME CLASSI ELEMENTARI E NEGLI ASILI. STOP DA MOLTI SINDACI SUL TERRITORIO REGIONALE. DOPO il 3 DICEMBRE POSSIBILI APERTURE FINO ALLA PRIMA MEDIA. Ritorno a scuola in presenza in queste ore per le prime classi elementari e gli asili, ma in molti casi le ordinanze dei sindaci e la cautela dei genitori hanno frenato la ripresa. Si tratta di una facoltà, non di un obbligo. È stato consentito ai Sindaci di disporre la non apertura delle scuole in presenza in relazione alle verifiche epidemiologiche nel proprio Comune. E infatti molti sindaci campani hanno firmato ordinanze per tenere chiusi gli istituti di ogni ordine e grado. Per l’Assessore all’Istruzione Lucia Fortini, tuttavia, soprattutto in provincia di Napoli, si è registrata una affluenza superiore a quanto previsto. Dopo il 3 dicembre potrebbe essere estesa fino alla prima media la possibilità di tornare in classe. SCARICA l’Ordinanza regionale n. 92-del 23 novembre 2020.

IN ITALIA (DATO DEL 25 NOVEMBRE ALLE 17). I POSITIVI SONO 791.697. I GUARITI SONO 637.149 E I DECEDUTI 52.028. OGGI 25.853 CASI IN PIÙNell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio nazionale, i casi totali nel nostro Paese sono 1.480.874 ma al momento sono 791.697 le persone che risultano positive al virus. Le persone guarite sono 637.149. I pazienti ricoverati con sintomi sono 34.313, in terapia intensiva 3.848 mentre 753.536 si trovano in isolamento domiciliare. I deceduti sono 52.028, questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso. L’incremento dei casi totali è di +25.853.

Bollettino Covid-19 del 25 novembre 2020 alle ore 18 diffuso dal Ministero della Salute
La Prefettura di Napoli

CAMPANIA «ZONA ROSSA»: LE REGOLE. La Campania è zona rossa da domenica 15 novembre sul territorio regionale, dove si eleva il tasso di rischio epidemiologico. Le regole impongono di restare a casa. In Campania sono vietati gli spostamenti anche all’interno del proprio Comune. Per uscire servono una ragione valida e l’autocertificazione (Scarica il modello). Se non si dispone di un modello lo forniranno al momento del controllo le forze dell’ordine. La norma stabilita dal Dpcm del 4 novembre 2020 stabilisce la limitazione della mobilità «salvo che per comprovate esigenze di lavoro, salute e urgenza» con autocertificazione. Si riducono tutte le attività essenziali (leggi l’approfondimento). Per informazioni più dettagliate su ciò che si può fare nella Zona Rossa si può consultare il vademecum preparato dal Governo, eccolo: AREE ROSSA, ARANCIONE E GIALLA: istruzioni e regole. Disponibile il testo integrale della Ordinanza ministero della Salute 13 novembre 2020 (clicca qui).

SPOSTAMENTI TRA COMUNI E DENTRO I COMUNI IN AREE GIALLE, ARANCIONI E ROSSE: RISPOSTE ALLE DOMANDE FREQUENTI. Il Governo ha predisposto una pagina per rispondere alle domande frequenti sulle misure di contenimento del coronavirus, ai sensi del Dpcm del 4 novembre 2020. L’uso delle mascherine obbligatorio in ufficio e nello studio professionale, gli spostamenti e le autocertificazioni sono alcuni dei temi trattati. Gli interessati possono connettersi a http://www.governo.it/it/articolo/domande-frequenti-sulle-misure-adottate-dal-governo/15638#zone.

Il Ministero
La sede che ospita il Ministero della Salute a Roma nel quartiere Eur

MONITORAGGIO FASE 2. REPORT SETTIMANALE ITALIANO. (Ministero della Salute). Diffuso dal Ministero della Salute il Report relativo alla settimana 9-15 novembre novembre 2020 (aggiornati al 18 novembre 2020). Fonte dati: Monitoraggio Fase 2 (DM Salute 30 aprile 2020). La sintesi: «Il report della Cabina di regia numero 27 relativo al periodo 9 – 15 novembre mostra che l’incidenza delle nuove diagnosi ha raggiunto livelli molto elevati e diffusi in tutto il Paese. Si evidenzia un carico rilevante di Covid-19 sui servizi sanitari territoriali e ospedalieri. L’aumento continuo dei ricoveri Covid-19 implica una inevitabile erosione delle risorse disponibili per l’assistenza ospedaliera ai pazienti con altre patologie. L’incidenza elevata, seppure con un iniziale rallentamento dell’indice di trasmissione, richiede il mantenimento rigoroso delle misure in essere per consentire una diminuzione, la più rapida possibile, delle infezioni».

IL RAPPORTO REGIONALE. L’analisi dei dati è relativa alla settimana 9-15 novembre 2020 (aggiornati al 18 novembre 2020). Fonte dati: Monitoraggio Fase 2 (DM Salute 30 aprile 2020). Leggi il RAPPORTO CAMPANIA aggiornato al 18 novembre.


INFORMAZIONI DAL MINISTERO DELLA SALUTE SULLA APP IMMUNI | immuni.italia.it


FAQ DEL MINISTERO DELLA SALUTE: tutte le risposte alle domande sulla App Immuni | https://www.immuni.italia.it/faq.html


LEGGI ANCHE:

La Campania è zona rossa: si torna al lockdown. Le regole

Tamponi antigenici in Campania per la scuola, boom di prenotazioni

L’App di Soresa e-Covid Sinfonia tra le più scaricate in Italia per la medicina

Comparto riabilitativo e sociosanitario in Campania al collasso. Appello alla Regione

Il vaccino anti-Covid ChAdOx1 è allo Spallanzani. Ultimo esame

Lavoro, in Campania 5mila posti negli enti: nuovo bando. A luglio 2.500 assunzioni col ‘Ripam’: prove in corso

Ospedali per l’emergenza coronavirus in Campania, previsti 1.240 posti letto: ecco dove

ARTICOLI CORRELATI