I ‘Dirotta su Cuba’ in concerto ad Avellino il 16 febbraio

La band simbolo del funky italiano si esibirà all'Hotel de La Ville portando sul palco tutte le contaminazioni a cui ha dato vita l’inizio di una nuova collaborazione con il rapper americano Sonny King. Iniziativa dell'Associazione Senzatempo

I ‘Dirotta su Cuba’ in concerto ad Avellino il 16 febbraio. La band simbolo del funky italiano torna in tour portando sul palco tutte le contaminazioni a cui ha dato vita l’inizio di una nuova collaborazione con il rapper americano Sonny King, annunciato in anteprima durante la finale del programma tv “All Together Now”, che ha lavorato con loro a una nuova versione della celebre hit “Dove sei”. Si esibiranno dal vivo all’hotel de la Ville (via Palatucci, 20) dalle ore 19 (per informazioni rivolgersi all’Associazione I Senzatempo: info@senzatempojazzclub.com)

I ‘Dirotta su Cuba’ in concerto ad Avellino il 16 febbraio

Questa la line up della band che si esibirà all’Hotel De La Ville: Simona Bencini (voce), Stefano De Donato (basso elettrico), Francesco Cherubini (batteria), Andrea De Donato (tastiere), Daniele Vettori (chitarra elettrica), Marco Caponi (fiati).

IL GRUPPO. I Dirotta su Cuba (Simona Bencini, Stefano De Donato e Rossano Gentili) si formano nel 1989 a Firenze. Nel 1994 il brano “Gelosia” anticipa l’album di debutto “Dirotta su Cuba”; dal disco, che diventerà platino, vengono estratti ben 5 singoli nel corso del 1995. Il secondo album “Nonostante tutto…”, pubblicato nel 1996, sarà di nuovo un successo trainato da singoli come “Sensibilità” e “Ridere”. Nel 1997 vengono invitati al Festival di Sanremo con il brano “È andata così”. Sul palco dell’Ariston con loro l’armonicista di fama mondiale Toots Thielemans.

I ‘Dirotta su Cuba’ in concerto ad Avellino il 16 febbraio

Dall’esperienza nasce la raccolta antologica “È andata così”, in cui una reinterpretazione funk di “Jesahel” dei Delirium è il secondo inedito. Nel 2000 esce il quarto album “Dentro ad ogni attimo”, dal quale sono estratti i singoli “Bang!” e “Notti d’estate” che portano la band ancora in alta classifica radiofonica. Quello stesso anno Stefano De Donato lascia il gruppo. Nel 2002 esce “Fly” da cui vengono estratti i singoli “Sono qui” e la title-track “Fly”. Segue un lungo giro di concerti per l’Italia, che segnerà anche l’ultima esperienza di Simona Bencini con il gruppo, che lascerà per intraprendere la carriera solista. Nel 2007 Rossano ricomincia a lavorare con Stefano De Donato; nel 2009 il gruppo torna di nuovo insieme nella line-up originale, col rientro di Simona Bencini alla voce per il ventennale dalla fondazione del gruppo. Celebra la ricorrenza il “Back To The Roots Tour 1989-2009”, che li ha visti protagonisti sui principali palcoscenici italiani. Il 18 maggio 2012 è la data del ritorno sulle scene dei Dirotta su Cuba: usciranno tre singoli nell’arco del 2012-2013 “Ragione o sentimento”,”Essere o non essere” e “Parole”. Continua anche l’attività live, con inviti a festival e rassegne prestigiose. Il 23 settembre 2016 esce “STUDIO SESSIONS VOL.1”, prodotto da FepGroup/Warner Music, con il ritorno della formazione originale, composta da Simona Bencini, Stefano De Donato e Rossano Gentili e contiene una versione rivisitata del primo storico album dei Dirotta Su Cuba e 6 inediti. Il 18 gennaio 2019 esce “Good Things”, il loro primo brano in inglese: un brano pop-funk con incursioni gospel ispirato da un viaggio a Londra compiuto dal gruppo alla ricerca delle proprie radici musicali e del proprio sound. Il 6 settembre 2019 esce “Nothing Is Impossible”, il brano che di fatto continua la nuova produzione in lingua inglese della band fiorentina. Questo pezzo apre una nuova possibile strada ai Dirotta Su Cuba, che continuano a fondere le sonorità funky che da sempre lì contraddistinguono, gli arrangiamenti complessi ed estremamente ricchi tipici dei loro live alle nuove tendenze black delle produzioni d’oltreoceano, a cui sono molto sensibili.


LEGGI ANCHE:

Concorso Musicale “Senzatempo”: il jazz e i colori della musica

Senzatempo, arriva Tosca e i suoi ‘Appunti musicali dal mondo’

Avellino, New Trolls e l’Orchestra d’Archi Tartini diretta da Antonio Cipriani

ARTICOLI CORRELATI