Il Mit finanzia infrastrutture nei piccoli Comuni. Del Basso De Caro: chance per 47 paesi, ma servono i progetti

L'annuncio con una nota del deputato sannita, componente della Commissione Lavori Pubblici: è in corso di registrazione presso la Corte dei Conti specifico Decreto del Ministero delle Infrastrutture (MIT), già bollinato dal MEF, per «Interventi infrastrutturali per Piccoli Comuni fino a 3.500 abitanti»

Un cantiere della viabilità

Sono 47 i piccoli Comuni irpini beneficiari del finanziamento di un’opera pubblica fino a 200mila euro, a condizione di presentare i progetti (esecutivi o almeno definitivi entro un mese). Le opere pubbliche per un importo massimo di 200mila euro, 50mila dei quali da accantonare come somme a disposizione, saranno finanziate dal Ministero delle Infrastrutture. Ne dà notizia Umberto Del Basso De Caro, già Sottosegretario alle Infrastrutture, con una nota.

Il deputato sannita Umberto Del Basso De Caro

INTERVENTI INFRASTRUTTURALI PER PICCOLI COMUNI FINO A 3.500. Nel comunicato il deputato Pd Umberto Del Basso De Caro, componente della VIII Commissione «Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici», comunica che è in corso di registrazione presso la Corte dei Conti specifico Decreto del Ministero delle Infrastrutture (MIT), già bollinato dal MEF, per «Interventi infrastrutturali per Piccoli Comuni fino a 3.500 abitanti». I 47 comuni Irpini beneficiari, a partire dalla prossima pubblicazione del Decreto Direttoriale sul sito istituzionale del MIT, avranno 30 giorni di tempo per inviare al «Dipartimento per le infrastrutture, i sistemi informativi e statistici – Direzione Generale per l’Edilizia Statale e gli Interventi Speciali», il progetto esecutivo o, nei casi previsti dalla Legge 14 giugno 2019 n. 55, il progetto definitivo, corredato di tutti i pareri necessari per il quale intendono utilizzare le risorse assegnate.


Di seguito l’elenco dei comuni:

1. Bonito.
2. Cairano.
3. Candida.
4. Caposele.
5. Capriglia Irpina.
6. Casalbore.
7. Chianche.
8. Chiusano di San Domenico.
9. Contrada.
10. Conza della Campania.
11. Domicella.
12. Fontanarosa.
13. Gesualdo.
14. Greci.
15. Guardia Lombardi.
16. Lapio.
17. Lauro.
18. Marzano di Nola.
19. Melito Irpino.
20. Morra De Sanctis.
21. Moschiano.
22. Pago del Vallo di Lauro.
23. Parolise.
24. Petruro Irpino.
25. Pietradefusi.
26. Pietrastornina.
27. Quadrelle.
28. Quindici.
29. Roccabascerana.
30. San Michele di Serino.
31. San Potito Ultra.
32. San Sossio Baronia.
33. Santa Lucia di Serino.
34. Santa Paolina.
35. Sant’Andrea di Conza.
36. Sant’Angelo a Scala.
37. Savignano Irpino.
38. Scampitella.
39. Senerchia.
40. Sirignano.
41. Summonte.
42. Taurano.
43. Torella dei Lombardi.
44. Trevico.
45. Tufo.
46. Villamaina.
47. Villanova del Battista.

La sede del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a Roma

LEGGI ANCHE:

Lioni Grottaminarda in cantiere a ottobre. Si completa entro il 2022

 

 

ARTICOLI CORRELATI