Alto Calore, il Comitato ‘Acqua pubblica’ al tavolo’. Scatta il presidio

«MOBILITAZIONE PER PRESERVARE LA GESTIONE IDRICA DAI PRIVATI». La nota: «Parteciperemo convinti che la gestione pubblica dell’acqua è l’unica soluzione possibile, per invitare tutti protagonisti istituzionali a lavorare verso questo obiettivo fondamentale per la Irpinia e per la salvaguardia del più grande bacino idrico d’Italia».

Al tavolo istituzionale per l’Alto Calore di lunedì prossimo parteciperà anche il Comitato ‘Acqua Bene Comune Avellino – aspettando Godot’. In una nota lo fanno sapere gli interessati, che riferiscono di essere stati riconvocati al tavolo istituzionale per il risanamento dell’ACS che si terrà Lunedi 15 Aprile presso la Provincia di Avellino con gli esponenti del Governo, della Regione e degli Enti Locali.

«Parteciperemo convinti che la gestione pubblica dell’acqua è l’unica soluzione possibile, per invitare tutti protagonisti istituzionali a lavorare verso questo obbiettivo fondamentale per la Irpinia e per la salvaguardia del più grande bacino idrico d’Italia», affermano in una nota i rappresentanti.

«In concomitanza con l’incontro a cui parteciperanno i nostri rappresentanti organizziamo un presidio davanti al palazzo della Provincia a partire dalle ore 9.30», annunciano, concludendo con un appello: «Invitiamo cittadini, associazioni e chiunque ha a cuore le sorti dell’acqua come Bene Comune a partecipare»

L’ingresso di Palazzo Caracciolo, sede della amministrazione provinciale di Avellino

LEGGI ANCHE:

Alto Calore: lunedì incontro decisivo del tavolo istituzionale per il risanamento dell’azienda

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI