La Don Gnocchi celebra i 30 volontari della fondazione altirpina

La Fondazione Don Carlo Gnocchi di Sant'Angelo dei Lombardi ha celebrato oggi la Festa internazionale del Volontariato, promuovendo un incontro dibattito con i vertici della struttura, l'Arcivescovo Cascio e i responsabili della Caritas Diocesana

In 28 centri presenti in ben 9 regioni, la Fondazione Don Carlo Gnocchi celebra la Giornata internazionale del volontariato e gli 800 volontari in forza alle strutture presenti su tutto il territorio nazionale. Con il convegno “Volontari accanto alla vita. Sempre”, la struttura di Sant’Angelo dei Lombardi ha promosso un incontro per celebrare il supporto dei 30 volontari della Caritas Diocesana coordinati da Luca Lacagnina.

All’incontro di oggi hanno partecipato Simonetta Mosca, direttrice del presidio Sud, Angelo Frieri, direttore sanitario dell’ospedale Criscuoli di Sant’Angelo, S.E. Monsignor Pasquale Cascio, Arcivescovo della Diocesi di Sant’Angelo, Don Alberico Grella, direttore della Caritas Diocesana, Pasquale Moscariello vice direttore della Caritas Diocesana, Salvatore Cilio, direttore pastorale della salute e Coordinatore volontariato Caritas, Padre Roberto Danti, cappellano dell’ospedale Criscuoli, Rita Mosca, referente volontariato del polo specialistico riabilitativo. Ha concluso Lino Lacagnina, responsabile del servizio volontariato della Fondazione Don Gnocchi.

In occasione della Giornata del volontariato celebrata ieri, 5 dicembre in tutto il mondo, le referenti Rita Mosca per la Fondazione, ed Erminia Pandolfo per la Caritas Diocesana hanno allestito una mostra fotografica con l’archivio in dotazione della Fondazione, per testimoniare “il ricco e valido impegno del volontariato a sostegno del polo ma soprattutto al fianco di chi ha bisogno” come hanno spiegato.

“I volontari ospedalieri sono attivi in tutti i reparti e fanno capo alla Caritas diocesana” spiega Rita Mosca. “Collaborano con noi attraverso un accordo, lavorano in base ad una turnazione, e sono soggetti a cosi di formazione, nonostante il loro compito si limiti all’accompagnamento, al supporto psicologico, e alle piccole attività di laboratorio. La manifestazione di oggi vuole essere soprattutto un riconoscimento al prezioso contributo che offrono alle attività del centro”.

Il volontariato della Caritas Diocesana è attivo presso la fondazione di Sant’Angelo dei Lombardi dal 2010, e rappresenta da sempre, una delle risorse fondamentali della Fondazione Don Gnocchi. “I volontari collaborano con il personale dei centri nelle attività di socializzazione degli ospiti, offrendo anche un supporto indispensabile alle famiglie” si legge nella brochure diffusa all’incontro. “Fedele ai valori e al messaggio del beato Don Gnocchi, la Fondazione riconosce nel volontariato un eccezionale strumento pedagogico che, mentre viene incontro ai bisogni reali della società, educa le persone a vivere in modo generoso e responsabile. Il volontario ‘stile Don Gnocchi’ a stretto contatto con persone fragili, spesso sofferenti o rassegnate, deve sapere abbracciare questi valori conservando quel ‘solare ottimismo’ che consente di avere fiducia e stima nell’uomo e che aiuta chi lo vive a relazionarsi in modo positivo con l’altro”.