«Daremo noi i vaccini alla Campania», De Luca: pronti gli stabilimenti

AVVISO AI MINISTRI DEL GOVERNO DRAGHI E AL NUOVO COMMISSARIO PER L'EMERGENZA: «TUTELARE ANCHE I CAMPANI FINORA PENALIZZATI: ECCO LE CIFRE». Il Governatore chiede di applicare «un vaccino anti-Covid-19 per ogni cittadino italiano».

«Daremo noi i vaccini alla Campania: si sta lavorando per la produzione direttamente sul territorio e la Regione farà la sua parte». Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca ha annunciato nel corso della consueta diretta su Facebook l’impegno diretto del suo governo regionale per la produzione dei vaccini. Lamentando una sperequazione che in Italia avvantaggia Lombardia, Emilia Romagna, Lazio, Veneto ed altre regioni sulla Campania, De Luca ha fornito anche una tempistica. A partire dalla stipula dell’accordo, ci vorranno quattro mesi per mettere in produzione i vaccini anti covid. Si dovranno investire alcune decine di milioni per la conversione aziendale, ha spiegato, ma «daremo noi i vaccini alla Campania per tutelare tutti rapidamente».

Vincenzo De Luca, Presidente della Giunta Regionale della Campania

DE LUCA: «UN SOLO CRITERIO: UN VACCINO PER OGNI CITTADINO. ASPETTIAMO IL RIEQUILIBRIO ENTRO APRILE». Nel frattempo il Governatore ha esibito alcune cifre sulle forniture, riferendo quanto ha detto in sede di Conferenza Stato Regioni ai ministri del Governo Draghi, presente il nuovo commissario per l’emergenza.  La Campania ha ricevuto 534mila dosi avendo un milione e 300mila abitanti in più dell’Emilia Romagna che ne ha avute 559mila. Rispetto al Lazio, con popolazione equivalente, la Campania è sotto di 100mila dosi. Il Veneto ha ottenuto 10mila dosi in più con 900mila abitanti in meno, mentre addirittura la Lombardia ha ottenuto il doppio, 1 milione e 77mila dosi, con solo il 40 per cento di popolazione in più. «Siamo consapevoli delle grandi difficoltà create dai forti ritardi della casa produttrice. Ma a maggior ragione è tempo di scelte chiare e oggettive. È indispensabile garantire il completamento dei richiami per i primi vaccinati. Questo può avvenire solo sulla base di un unico criterio oggettivo: un vaccino per ogni cittadino, operando già in questa fase un riequilibrio rispetto alla prima distribuzione di vaccini avvenuta sulla base di criteri fortemente sperequati». Di qui la sfida sulla produzione: «Daremo noi i vaccini alla Campania».

Vaccini Covid a Napoli e in Campania. Iniziata la campagna di immunizzazione

CAMPANIA VERSO LA ZONA ROSSA. Nel frattempo l’escalation del contagio provocato dalle varianti impone il ritorno della Campania nella zona rossa, dopo due mesi. «Bisogna prendere misure eccezionali», ha spiegato il presidente della Regione, facendo il punto sulla situazione epidemiologica. «Da oltre una settimana si registrano 2.500 nuovi casi positivi al giorno», che producono una filiera di contatti da seguire pari almeno a 25mila persone, numeri incontenibili. Non ci sono forze sufficienti. Ora si attende l’ordinanza del Ministero della Salute. Le regole valide per il massimo livello di rischio epidemiologico su tutto il territorio regionale decorreranno da lunedì 8 marzo. Da allora ci sarà l’obbligo di restare a casa

AGGIORNAMENTO VACCINAZIONI ANTI COVID IN ITALIA E NELLE REGIONI (DATO DEL 5 MARZO ALLE ORE 15.31): PERSONE VACCINATE 5.019.869. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla vaccinazione contro il nuovo Coronavirus sul territorio nazionale, le persone a cui è stato somministrato il vaccino in Italia sono 5.019.869 pari all’76,7% (delle 6.542.260 dosi ricevute). In Campania sono 452.267 pari all’84,6% su 534.515 dosi consegnate. Di seguito la tabella riepilogativa su base regionale del Commissario Straordinario per l’Emergenza e del Ministero della Salute.


I dati regionali
Totale 5.019.869 6.542.260 76.7%
Regioni Dosi somministrate Dosi consegnate %
Abruzzo 100.772 129.950 77,5
Basilicata 47.260 62.275 75,9
Calabria 119.224 193.580 61,6
Campania 452.267 534.515 84,6
Emilia-Romagna 441.742 559.350 79
Friuli-Venezia Giulia 126.448 155.205 81,5
Lazio 489.934 630.650 77,7
Liguria 134.580 202.780 66,4
Lombardia 776.438 1.077.630 72,1
Marche 124.688 156.920 79,5
Molise 25.491 35.405 72
P.A. Bolzano 62.399 71.915 86,8
P.A. Trento 49.958 61.850 80,8
Piemonte 437.720 533.050 82,1
Puglia 315.790 388.225 81,3
Sardegna 102.085 165.380 61,7
Sicilia 398.223 526.225 75,7
Toscana 351.341 412.040 85,3
Umbria 61.977 87.035 71,2
Valle d’Aosta 13.960 15.140 92,2
Veneto 387.572 543.140 71,4

LEGGI ANCHE:

In Campania i positivi al Covid-19 sono 968 in 24 ore con 42 morti. Le tabelle

 

 

ARTICOLI CORRELATI