Meteo in Campania: allerta arancione sui Picentini, giallo ad Avellino

La Protezione civile ha diramato un nuovo allerta arancione anche sui Picentini dalla mezzanotte e per l'intera giornata di domani, domenica 24 novembre. Segnalate «precipitazioni diffuse, temporali anche intensi, raffiche di vento»

Il meteo in Campania conferma fino a domani un allerta arancione su gran parte del territorio regionale, coinvolgendo anche la provincia di Avellino nel quadrante dei Monti Picentini. Su Avellino e i resto dell’Irpinia resta l’allerto giallo diramato dalla Protezione Civile. Per ora l’allerta dovrebbe cessare alle ore 14 di domani, lunedì 25 novembre. La Protezione Civile prevede «precipitazioni diffuse, temporali anche intensi, raffiche di vento». L’avviso di criticità idrogeologica riguarda le zone 1 (Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana), 3 (Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno, Monti Picentini), 5 (Tusciano e Alto Sele), 6 (Piana del Sele, Alto Cilento), 8 (Basso Cilento).

Maltempo sull’Irpinia (Archivio)

METEO IN CAMPANIA, IL DISPOSITIVO DELLA PROTEZIONE CIVILE. L’allerta Arancione è determinato da «significativi ruscellamenti, anche con trasporto di materiale, possibili voragini per fenomeni di erosione; allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; innalzamento dei livelli dei corsi d’acqua con inondazione, fenomeni franosi». La Protezione civile della Regione Campania raccomanda alle autorità competenti «di dare seguito a tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi così come previsto dai rispettivi piani di protezione civile, di attivare i Coc (Centri Operativi Comunali) ove previsto, di attivare il monitoraggio delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso nonché di prestare attenzione alle comunicazioni ufficiali diramate dalla sala Operativa. Massima attenzione va prestata, in ogni caso e anche in assenza di piogge, alle aree già interessate dalle precipitazioni dei giorni scorsi». A Napoli è stato stabilito di chiudere i parchi cittadini, mentre resteranno aperti i cimiteri. In considerazione di queste previsioni l’Amministrazione comunale di Napoli, sentiti i dirigenti competenti, ha deciso la chiusura dei parchi cittadini mentre i cimiteri saranno aperti. Nei primi giorni del mese di novembre il maltempo aveva flagellato l’Irpinia e la Campania, determinando nei Comuni di Santa Lucia di Serino, Forino (Celzi), Santo Stefano del Sole, Atripalda, Avellino e Montoro dichiarazioni di stato di calamità parte degli enti locali.


LEGGI ANCHE:

Maltempo in Irpinia e Campania, chiesto lo stato di emergenza

Maltempo in Irpinia, scuole chiuse a Santa Lucia di Serino e Celzi di Forino. Zona rossa a Santo Stefano del Sole

 

ARTICOLI CORRELATI