Il Sindaco di Ariano Franza e la sua Giunta

Il Sindaco Franza in Consiglio stasera è pronto a stringere il patto per Ariano, mentre il Centrodestra si prepara alla prova dell’unità. Il Primo cittadino si presenta in aula con una Giunta che in settimana ha dati esecutività al Bilancio 2019 approvato dalla Amministrazione di Domenico Gambacorta, avendo dato giovedì continuità alla attività amministrativa, come vedremo più avanti. Il Comune di Ariano Irpino può procedere ordinatamente senza scossoni sul piano operativo, ma ora ha bisogno di una maggioranza in Consiglio per costruire le nuove fondamenta programmatiche. Nel tardo pomeriggio la seduta consiliare darà molte risposte circa la prospettiva politica della amministrazione e la durata della consiliatura. Dopo la brusca interruzione dei lavori inaugurali otto giorni fa, dovuta alle divisioni interne al Centrodestra sulla candidatura per la presidenza consiliare, oggi lo schieramento che fa capo all’ex sindaco Domenico Gambacorta è sotto i riflettori. Sarà chiamato a dare una prova di compattezza e tenuta, dopo che le tre candidature simultanee al suo interno hanno impedito la possibilità di fare sintesi. Il passaggio è fondamentale per dare vita a quel patto politico-programmatico con il Sindaco che Enrico Franza ha già dimostrato di rispettare con i suoi provvedimenti in Giunta, alla vigilia dei passaggi fondamentali in aula per i provvedimenti finanziari. Il Centrodestra è chiamato a rispondere sul piano della responsabilità di fronte alla città, dando il proprio contributo determinante alla funzionalità del Consiglio, non ancora nella pienezza delle funzioni a quasi sei settimane dal ballottaggio del 9 giugno.

Il sindaco Enrico Franza a sinistra e il precedessore Domenico Gambacorta a destra, seduti tra i banchi riservati al pubblico durante la proclamazione degli eletti nella sala consiliare del Comune di Ariano Irpino

Convocato per le ore 18 di oggi, con eventuale seconda convocazione domani alle ore 19, il Consiglio comunale deve completare l’assetto funzionale della amministrazione per poter iniziare ad operare concretamente. Dovrà eleggere presidente e vicepresidente dell’assemblea, la Commissione Elettorale e nominare il Collegio dei Revisori dei Conti, in vista delle scadenze finanziarie che attendono l’ente e il consesso in particolare. Dopo il decreto di nomina (n. 19 dell’8 luglio 2019) dei cinque assessori oggi il Sindaco attribuirà le deleghe a Francesca D’Antuono, Vito De Luca, Valentina Pietrolà, Massimiliano Grasso e Laura Cervinaro, alla quale ha attribuito la funzione di Vicesindaco, già esibita in alcune iniziative pubbliche, come la conferenza stampa a Napoli per la presentazione delle celebrazioni per il Dono delle Sacre Spine (leggi l’articolo).

L’aula del Consiglio di Ariano Irpino

LE FORZE CONSILIARI PRENDONO POSIZIONE. Questa sera in aula non ci saranno solo Sindaco e Centrodestra sotto osservazione. Nel Consiglio ciascuno dei consiglieri prenderà una posizione a favore o contro la nuova amministrazione, che l’elettorato ha stabilito di coabitazione nell’assemblea cittadina. Al di là della presidenza del Consiglio comunale, carica spettante ai gruppi del Centrodestra che alle elezioni hanno conquistato al primo turno la maggioranza assoluta dei consensi, sia Enrico Franza che Domenico Gambacorta hanno l’interesse condiviso di stabilizzare un’amministrazione che dovrà raggiungere traguardi decisivi per il futuro di Ariano Irpino e dell’Ufita. La partita è di portata storica, con investimenti pubblici che valgono quasi tre miliardi di euro in dieci anni su un comprensorio vasto, al centro del quale c’è la città del Tricolle. In questo quadro si vedra cosa faranno la Lega e il Movimento Cinque Stelle, gruppo quest’ultimo che sembra mirare invece a gettare ostacoli davanti ai due raggruppamenti maggiori. Del resto, la caduta del numero legale di lunedì scorso, è stata provocata dall’atteggiamento di chiusura alle richieste dei consiglieri assunto dal presidente provvisorio dell’assemblea, il pentastellato Luca Orsogna. Stasera non ci sara spazio per tentennamenti. Da un lato l’Amministrazione, dall’altro l’opposizione. Nelle commissioni consiliari questa articolazione darà ordine e stabilità ai lavori del Consiglio.

VIA LIBERA DALLA GIUNTA AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE. La Giunta ha approvato il Piano Esecutivo di Gestione generale per l’anno 2019, comprensivo del Piano Dettagliato degli Obiettivi (PdO) e del Piano della Performance 2019 (Pdf), assegnando le risorse finanziarie ai dirigenti responsabili “così come individuati nei relativi decreti sindacali di attribuzione delle funzioni dirigenziali, in con gli indirizzi strategici dell’approvato Dup, Documento Unico di Programmazione. La Giunta, su proposta del Sindaco Franza, si è riservata di «procedere con specifiche e singole direttive all’individuazione di nuovi ed urgenti obiettivi gestionali contrattati con i dirigenti/responsabili dei servizi». Nel frattempo, l’ente può procedere.


LEGGI ANCHE:

Nel Consiglio di Ariano maggioranza di scopo. Nuova partenza per Franza

Dono delle Sacre Spine, celebrazioni ad Ariano per i 750 anni

 

ARTICOLI CORRELATI