Il Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo di Imballaggi a base cellulosica), in collaborazione con il Comune di Avellino e Irpiniambiente fino a domenica 18 sarà ad Avellino con la sua struttura itinerante. Da dieci anni il Consorzio va nelle piazze italiane per sensibilizzare bambini e adulti sull’importanza di una corretta raccolta differenziata, sarà visibile e aperto al pubblico in Corso Vittorio Emanuele II (all’altezza della Villa Comunale).

Fa tappa ad Avellino il tour autunnale di PalaComieco, la struttura itinerante che Comieco(Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica)porta nelle piazze italiane per avvicinare adulti e bambini ai temi della raccolta differenziata e del riciclo di carta e cartone, in collaborazione con il Comune di Avellino e Irpiniambiente.Dal 15 al 18 novembre sarà possibile conoscere le molte vite della carta direttamente in Corso Vittorio Emanuele II all’altezza della Villa Comunale, con ingresso libero tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00.

OLII ESAUSTI. Oggi previste prove tecniche di smaltimento oli vegetali esausti. Nell’ambito dell’iniziativa PalaComieco in corso nei pressi della villa comunale di Avellino, la società Irpiniambiente ed il Comune di Avellino, in collaborazione con EcoEenergia, effettueranno una dimostrazione del nuovo sistema di smaltimento degli oli esausti, che entrerà a regime nelle prossime settimane in dodici punti della città di Avellino. L’attività dimostrativa si svolgerà dalle 10 alle 17 a ridosso di PalaComieco e consentirà uno smaltimento limitato, nella misura massima di 450 litri.

I cittadini potranno recarsi presso la postazione sperimentale Olly di Corso Vittorio Emanuele portando con sé olii contenuti in appositi contenitori, che saranno poi smaltiti presso la stazione. L’iniziativa dimostrativa si rivolge esclusivamente alle utenze domestiche. I cittadini potranno cominciare a prendere confidenza con il nuovo sistema di smaltimento, che sarà implementato nelle prossime settimane con l’installazione delle postazioni da parte della società che gestirà il servizio.


INFO | VISITA IL SITO DI IRPINIAMBIENTE DEDICATO AD AVELLINO

Il banner di Irpiniambiente dedicato alla raccolta differenziata nella città di Avellino

COME NASCONO CARTA E CARTONE E… Come si differenziano i rifiuti in modo corretto? A cosa serve la raccolta differenziata che fanno i cittadini? A questa e a molte altre domande risponderà PalaComieco attraverso installazioni interattive, giochi e quiz. PalaComieco svela le diverse fasi del riciclo della carta e del cartone e mostra come una corretta raccolta differenziata rappresenti un tassello fondamentale nel processo di trasformazione che porta i rifiuti e gli scarti a diventare una risorsa e ad essere inseriti di nuovo in un meccanismo circolare virtuoso. Tre speciali “scatole di cartone” all’interno delle quali giocare con la raccolta differenziata per imparare, divertendosi, il valore ambientale ed economico di un gesto così semplice e così importante. L’obiettivo è quello di crescere cittadini consapevoli e responsabili, in grado di compiere scelte e comportamenti sempre più sostenibili per il bene della collettività.

IL BALZO DI AVELLINO. “Il Comune di Avellino ha compiuto un notevole balzo in avanti passando da 10,4 chilogrammi di carta e cartone raccolti per abitante nel 2017 a 44,8 chili per abitante nel 2018. Un dato davvero incoraggiante, superiore a quello regionale che si attesta sui 31 chili per abitante”, commenta Roberto Di Molfetta, responsabile dell’area Riciclo e Recupero di Comieco. “Iniziative come PalaComieco rappresentano un’occasione per mostrare ai cittadini cosa succede alla carta e al cartone una volta avviati al riciclo grazie alla raccolta differenziata, che, se svolta correttamente, porta benefici ambientali ed economici. La strada da percorrere per raggiungere i livelli di raccolta della media nazionale è ancora lunga, ma con l’impegno di cittadini e amministrazioni locali sarà possibile incrementare qualità e quantità della raccolta differenziata di carta e cartone”.

Il Sindaco di Avellino, Vincenzo Ciampi

IL SINDACO CIAMPI RINGRAZIA COMIECO. “Siamo molto soddisfatti per l’occasione che Comieco ci fornisce. Il Comune di Avellino crede molto nella tutela dell’ambiente e nella raccolta differenziata. Non è un caso infatti se, anche grazie al lavoro di Irpiniambiente, le percentuali di raccolta differenziata in città siano in costante aumento”, dichiara Vincenzo Ciampi, sindaco di Avellino.“Palacomieco sarà l’occasione giusta per continuare ad informare e a sensibilizzare i cittadini. L’iniziativa ha una grande valenza anche perché avvicina all’ambiente ed alla raccolta differenziata soprattutto i bambini. Noi crediamo molto nel ruolo che possono avere i più piccoli nella divulgazione di corretti stili di vita. Sono certo che ci aspettano giorni molto interessanti ed importanti. Per questo motivo, invito tutti gli avellinesi e gli irpini, a partecipare alla manifestazione”.

L’avv. Nicola Boccalone, Presidente di Irpiniambiente dal 2016

BOCCALONE (IRPINIAMBIENTE): DIFFERENZIATA CRUCIALE PER IL FUTURO DELL’AMBIENTE. “Tenere alta l’attenzione sulle buone pratiche ed i corretti atteggiamenti da adottare in tema di raccolta differenziata dei rifiuti e riciclo delle materie prime è un percorso obbligato per una comunità che abbia davvero a cuore il proprio futuro”, aggiunge l’Avvocato Nicola Boccalone, Amministratore Unico di Irpiniambiente.“Palacomieco è un importante momento di incontro e di riflessione in tal senso, che coinvolge tutti i cittadini ed in particolare le fasce più giovani, quelle da cui arrivano i messaggi più incoraggianti rispetto ai temi dell’ambiente. Avellino è il primo capoluogo del sud ad ospitare quest’anno il tour autunnale di Palacomieco, un appuntamento che va letto anche come riconoscimento al rispetto dell’ambiente e alla partecipazione dei cittadini, a quell’impegno che ha generato e continua a generare grandi progressi in città ed in larga parte dei comuni della provincia in materia di raccolta differenziata dei rifiuti, con il raggiungimento di percentuali che, dal 2018, pongono la città di Avellino stabilmente al primo posto in Campania con oltre il 70% e  l’Irpinia tra le province più virtuose d’Italia”.


NELLE SCATOLE DI CARTONE DEL PALACOMIECO. All’interno delle grandi “scatole di cartone”, le guide condurranno piccoli e grandi visitatori in un viaggio nel mondo del riciclo di carta e cartone attraverso tre tappe, una per ognuno dei padiglioni che compongono la struttura. Al PalaComieco si impara giocando, per questo la visita inizia con la divisione della classe in squadre, ognuna con un compito durante tutto il percorso.

1. Si parte dalla scoperta dei diversi tipi di carta e imballaggi, da toccare con mano in una galleria di “ritratti” che ne raccoglie le varie tipologie. Un totem interattivo consente di familiarizzare con le numerose forme in cui possono trasformarsi carta, cartone e cartoncino quando entrano nelle nostre vite quotidiane sotto forma di imballaggi o altri oggetti di uso comune.

2. All’interno del secondo padiglione, si passa al funzionamento delle fasi del ciclo del riciclo di carta e cartone, sperimentandole direttamente attraverso speciali postazioni interattive: dalla raccolta differenziata negli appositi bidoncini, alla simulazione di una piattaforma di selezione tramite un tavolo touchscreen per passare ad un pulper e ad una macchina continua in miniatura, che trasformano il macero in nuova carta; il ciclo si chiude con uno speciale plotter grazie al quale si può scegliere una tipologia di imballaggio (porta occhiali, porta matite, porta merenda) e veder uscire la fustella nel giro di pochi secondi, pronta per essere montata e decorata.

3. Infine, giunti al terzo padiglione, ci si sofferma sui benefici del riciclo di carta e cartone. Il quiz a squadre conclude la visita e mette alla prova i ragazzi su quanto appreso. Le tre squadre che saliranno sul podio potranno immortalare il momento con una coppa in cartone riciclato.

4. Per tutti un attestato di ambasciatore del riciclo di carta e cartone, gadget e materiale informativo. Naturalmente, tutto in carta riciclata!
In ogni padiglione, le attività sono accompagnate da un video di animazione esplicativo.