Ricerca e analisi delle pelli, Stazione Sperimentale riferimento nazionale

La nota della SSIP: «Gli Organi di accertamento e in particolare le Camere di Commercio si rivolgeranno alla Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle Materie Concianti, fermo restando le competenze di Agenzia delle Dogane, Guardia di Finanza e Polizia Giudiziaria»

La Stazione Sperimentale riferimento nazionale italiano per ricerca e analisi delle pelli. Lo annuncia la SSIP con una nota, definendo la circostanza un «risultato storico». Nella nota si annuncia che «la Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle Materie Concianti è in un una legge importante per il comparto, un segnale storico, un riconoscimento significativo», scrive Graziano Balducci, Presidente della SSIP, che ha il suo centro nevralgico presso il Parco Scientifico e Tecnologico Adriano Olivetti di Pozzuoli, commenta il decreto legislativo, con le Nuove disposizioni in materia di utilizzo dei termini ‘cuoio’, ‘pelle’ e ‘pelliccia’ e di quelli da essi derivati o loro sinonimi e la relativa disciplina sanzionatoria ai sensi dell’articolo 7 della legge 3 maggio 2019, n. 37 – Legge europea 2018.

SSIP, Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e le materie concianti

«LA SSIP AVRÀ UN RUOLO CENTRALE PER CONTROLLI, RICERCA E ANALISI DELLE PELLI». «La Stazione sarà centrale nei controlli, nelle analisi sulla qualità dei prodotti. Una garanzia per tutti. Il nostro Ente si conferma una eccellenza nel campo della Ricerca e non solo». Il decreto contiene, infatti, disposizioni che riguardano i requisiti essenziali di composizione che i prodotti e i manufatti con essi fabbricati devono soddisfare per poter essere immessi sul mercato. «Il ruolo della SSIP viene sancito nell’articolo 7 della Legge ed in particolare nei commi che prevedono la possibilità delle Camere di commercio di avvalersi per i controlli della Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle Materie Concianti», sottolinea il direttore Edoardo Imperiale.

Edoardo Imperiale, presidente della SSIP, Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e le materie concianti

«Gli Organi di accertamento si rivolgeranno alla Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle Materie Concianti, le Camera di Commercio in particolare e fermo restando le competenze degli altri soggetti deputati al controllo, dall’Agenzia delle Dogane, alla Guardia di Finanza e fino all Polizia Giudiziaria». Il presidente della Camera di Commercio di Napoli, che ha lavorato per il successo della iniziativa, esprime soddisfazione con il presidente Ciro Fiola. «Ci abbiamo creduto, è un ottimo risultato: cresciamo e cresceremo ancora. La Stazione Sperimentale potrà garantire un servizio strategico».

Ricerca e analisi delle pelli, Stazione Sperimentale riferimento per decreto

LEGGI ANCHE:

Produrre energia dalla depurazione industriale, Solofra laboratorio

Mario De Maio nel cda della Stazione Sperimentale delle Pelli

A Solofra nasce la ‘Rete di imprese nel settore conciario e delle pelli’

ARTICOLI CORRELATI