Alta capacità in Ufita, Franza: rete dei Comuni per il lavoro

«AREA VASTA AL TAVOLO CON LA REGIONE CAMPANIA TRATTA SUGLI INVESTIMENTI PER FAMIGLIE E IMPRESE». Il Sindaco di Ariano Irpino esprime soddisfazione per l'esito del confronto avviato con le rappresentanze del territorio

Alta capacità in Ufita, Franza: rete dei Comuni per lavoro e sviluppo. Nella foto: il Sindaco di Ariano Enrico Franza (a sinistra) e il Delegato del Comune in materia di Area Vasta e Infrastrutture

L’Alta capacità in Ufita rappresenta il volano per rilanciare investimenti, sviluppo e lavoro. Lo afferma in tweet il Sindaco di Ariano Irpino, Enrico Franza, commentando l’esito della riunione tenuta venerdì sera con le rappresentanze dei 28 Comuni ricadenti nell’Area Vasta dell’Ufita, alla presenza dell’ex deputato Luigi Famiglietti e del Presidente di Confindustria Avellino, Giuseppe Bruno. È stato «un importante incontro nella nostra città per far ripartire il progetto dell’Area Vasta», si legge nel tweet. «Ci siamo incontrati per fare Rete e massimizzare i benefici che porterà la stazione Hirpina ad Ariano e ai paesi limitrofi». Franza ha precisato che il percorso è solo all’inizio, pur esprimendo ottimismo per le sue ricadute possibili. Con questo primo incontro, «grazie alla delibera regionale 441 del 2019 ci porterà a firmare un Accordo Quadro in Regione per acquisire maggiore autonomia, come unione di comuni, nel progettare e nel programmare uno sviluppo di carattere territoriale». Nel concludere il suo breve intervento, il Sindaco di Ariano Irpino ci tiene a caratterizzare la sfida di quello che definisce il «progetto di cambiamento. «Pur definendosi grande per dimensione, in quanto integrato e sistemico», si legge, alla base avrà una strategia che «si prefigga l’obiettivo di incidere sulla qualità della vita di ogni cittadino attraverso la valorizzazione degli sforzi quotidiani dei piccoli impenditori, delle aspirazioni di chi in questo territorio vuole restarci per contribuire al suo sviluppo e di chi ci vuole investire riconoscendone le tante potenzialità».

Tratta Hirpinia Apice: il passaggio del treno ad alta capacità/velocità su uno dei ponti previsti lungo il tracciato irpino

IL QUADRILATERO DELLA VIABILITÀ.  Partendo dalla ferrovia ad alta capacità, che collega l’Irpinia al Corridoio paneuropeo Ottavo, quindi ai flussi commerciali internazionali nel bacino del Mediterraneo, un sistema di strade connetterà verso l’Ufita, quindi verso Baronia e Alta Irpinia, la stazione ferroviaria Hirpinia, intorno alla quale sarà generata una vera e propria area urbana fatta di servizi e attività commerciali per viaggiatori, ma soprattutto per le merci. Questo ambito estenderà l’attuale area industriale, con la costruzione a ridosso della stazione Hirpinia su terreni inclusi nel perimetro di Ariano Irpino della stazione logistica. Le strade collegheranno ferrovia e piattaforma industriale logistica ad autostrada e Ufita, ma soprattutto ad Ariano Irpino. Secondo il progetto concordato tra i Comuni di Terre dell’Ufita e la Regione Campania, illustrato recentemente in una intervista a Nuova Irpinia del Direttore della Svimez Luca Bianchi, che segue con attenzione la evoluzione della situazione, la proposta prevede la realizzazione nell’area limitrofa alla Ferrovia della Piattaforma-Stazione Logistica da cui irradieranno tre bretelle, per il trasporto su gomma di merce e persone: una diretta al congiungimento della variante di Ariano per collegare i paesi dell’arianese, la seconda per collegare le aree industriali di Valle Ufita, Frigento, Sturno e Castel Baronia, la terza di ampliamento della strada comunale di Grottaminarda via Tratturo. Ancora, è previsto il potenziamento della strada ex SS 91 congiungente il bivio di Sturno-Frigento; infine una strada di categoria “C” per collegare la Stazione con l’uscita dell’autostrada, il raccordo della realizzanda super strada Lioni-Grottaminarda e il terminal Air”.


LEGGI ANCHE: 

Alta capacità in Irpinia, il 29 novembre Gentile (Rfi) a Grottaminarda apre il cantiere

Lioni Grottaminarda in cantiere dopo 11 mesi. D’Amelio: «Ora tocca alle imprese»

Ariano riunisce i sindaci dell’Ufita sulle grandi opere

Piattaforma logistica accanto alla stazione Hirpinia, intesa Ufita-Regione-Rfi

ARTICOLI CORRELATI