Cinema, ‘Taurasino d’Oro’ a Salvatore Santosuosso

Il cortometraggio intitolato "Il mio prozio" ha vinto con il gruppo I Castellani la  quarta edizione del “Taurasi Film Fest”. Ecco i premiati

«Per le vie del Taurasi da Porta a Porta» dal 30 agosto al primo settembre

‘Taurasino d’Oro’ a Salvatore Santosuosso per il cortometraggio intitolato “Il mio prozio”. Con il gruppo I Castellani ha vinto la  quarta edizione del “Taurasi Film Fest”. Un successo dovuto “alle scelte registiche accurate e all’originalità del progetto”. Questo il verdetto emesso da una Giuria molto qualificata, formata dall’attore Marco Lombardo, dal regista Michele Melchionda, dai professori Antonio Panzone ed Enrico Froncillo, da Claudia D’Ambrosio, con il vicesindaco di Taurasi, Giuseppe Vitiello.

Taurasi Film Fest

Hanno attribuito il premio del Taurasino d’Oro scegliendo tra diverse importanti proposte. Il premio di “miglior attore” è andato a Giuseppe Simoniello, con il cortometraggio “SMETTILA”, “per la spontanea e genuina interpretazione”. Il film cortometraggio è incentrato sul problema della dipendenza dall’alcool, ma si potrebbe estendere a tutti i campi delle dipendenze. Il “Premio della critica” è andato al cortometraggio “CIAK SI GIRA”, di Lello Marino, “per l’interessante pagina storica e l’alto valore complessivo del documentario”, incentrato sul film di recente uscita “Il giovane Pertini” del regista Giovanbattista Assanti. Corti di qualità, una sala Carlo Gesualdo del Palazzo Marchionale strapiena, tutto ha contribuito alla magnifica e bellissima serata, all’insegna della grande cultura quella che l’Associazione Taurasium, presieduta da Alberico Cardia, ha messo in campo. Ora l’appuntamento è per il prossimo anno, con alcune interessanti novità, che gli organizzatori per ora tengono in serbo.


LEGGI ANCHE:

‘Taurasi Film Fest’, cortometraggi in rassegna nel Castello

 

 

ARTICOLI CORRELATI