Enzo De Luca, componente della assemblea nazionale del Partito Democratico

“Il Pd ad Avellino non può farsi dettare l’agenda, deve riprendere l’iniziativa subito per costruire la coalizione in Irpinia”.

Il senatore Enzo De Luca, componente della assemblea nazionale dei Democratici, soddisfatto per la relazione del segretario regionale all’assemblea regionale di Ponticelli, sottolinea la necessità di realizzare in Campania e nelle città dell’Irpinia chiamate al voto di primavera, da Avellino ad Ariano Irpino a Montoro, «il massimo sforzo per costruire coalizioni competitive, in grado di fronteggiare e neutralizzare il pericolo sovranista, costituito dal nuovo Centrodestra a trazione leghista e da un Movimento Cinque Stelle disastroso per il Mezzogiorno e il Paese». In quest’ottica, De Luca sostiene che «non c’è tempo da perdere». Per il capolista di Nicola Zingaretti in Irpinia, occorre agire sia superando l’attuale fase di confusione interna al Pd di Avellino, realizzando una unità sostanziale che ridia slancio all’azione e alla credibilità del partito, sia assumendo come Pd la guida del tavolo di Centrosinistra, «su cui i Democratici non possono fare da comprimari, ma devono guidare il cantiere della nuova alleanza».

La posizione di Enzo De Luca, espressa a Ponticelli in un contesto dove erano presenti sia il segretario provinciale Giuseppe Di Guglielmo, che la Presidente del Consiglio Regionale Rosetta D’Amelio, punta a rafforzare la posizione degli organismi dirigenti nella trattativa che da questa mattina sarà un obbligo certificato da Roma. Al Nazareno stamane il segretario Nicola Zingaretti otterrà dalla Direzione nazionale il via libera per realizzare il nuovo Centrosinistra. Al netto delle convergenze locali con liste civiche politicamente compatibili, Zingaretti punta a ricostituire il perimetro ulivista in chiave moderna. Dalla sinistra al centro, l’obiettivo è un vasto schieramento europeista in grado di battere nello scontro diretto la Lega. Questo schema, una volta approvato, come ha già anticipato nell’assemblea regionale il segretario Leo Annunziata, va replicato a tutti i livelli.

IL SEGRETARIO PROVINCIALE GESTIRÀ LA TRATTATIVA. Per De Luca il Pd può evitare la frammentazione soltanto se chiuderà gli spazi a iniziative parallele al Centrosinistra che da Roma ad Avellino dovrà essere realizzato. Per farlo, deve recuperare autorevolezza ai tavoli del confronto con il centro, con la sinistra e con quelle liste civiche compatibili con i valori e gli obiettivi del partito. D’accordo con Leo Annunziata, è la segreteria provinciale che deve gestire questa fase costituente, come l’ha definita. Ma perchè questo avvenga, il segretario dovrà ottenere un piano consenso del partito, saldando una alleanza che presenti all’elettorato un Pd finalmente in grado di parlare una voce sola.

In questo senso, il messaggio di Enzo De Luca è chiaro. Va fatto il vuoto intorno a chi pensa di arrivare al ballottaggio con un partito debole per dettare le condizioni facendo valere la propria utilità marginale. L’unità, cioè l’unitarietà di intenti, servirà soprattutto a chiarire all’elettorato che non ci saranno più centrosinistra in campo, ma soltanto quello guidato dal Pd.

CONFRONTO IN VIA TAGLIAMENTO ALLA PRESENZA DI ANNUNZIATA. L’arrivo ad Avellino di Leo Annunziata dovrebbe accelerare i tempi di un svolta, mentre i potenziali alleati continuano il dialogo fuori dai tavoli politici, grazie alle iniziative di volenterosi e generosi, sottolinea, facendo riferimento all’attivismo dell’Associazione Controvento. Per De Luca “è tempo di tornare alla politica”.

IL segretario Pd Nicola Zingaretti

Oggi a Roma Nicola Zingaretti sosterrà la stessa tesi. L’alternativa a Matteo Salvini è maggioritaria già adesso nel Paese, occorre ricomporla in un voto unitario per renderla maggioritaria anche in Piemonte, dove si voterà, nel Parlamento Europeo, nelle città e sui territori.

“È in gioco qualcosa di ben più prezioso del destino di una singola ambizione personale, stavolta siamo tutti chiamati a difendere la democrazia italiana”, ha concluso Enzo De Luca.

Delegati dei territori nella sede nazionale del Pd al Nazareno

LEGGI ANCHE:

Annunziata: «Pd alla testa del Centrosinistra con il simbolo»

ARTICOLI CORRELATI