Si celebra anche ad Avellino la Giornata mondiale dell’acqua il prossimo 22 marzo. Il Comitato Acqua Bene Comune Aspettando Godot incontro la cittadinanza per approfondire i temi dello spreco idrico e della necessità di proteggere e tutelare fonti e riserve davanti alla Villa Comunale alle ore 18.30. Previsti interventi degli attivisti con intermezzi musicali. Massimo Vietri con la sua band vivacizzerà la serata.

La giornata mondiale dell’acqua è una ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, e che si celebra il 22 marzo,  e quest’anno ha come tema “Nature for Water”: verranno evidenziate soluzioni naturali per conservare e ripristinare il ciclo delle risorse idriche. Si pone l’attenzione sulle soluzioni che la Natura stessa offre per conservare e ripristinare il ciclo naturale dell’acqua, impedendo che vengano sprecate le risorse idriche del nostro pianeta. In Irpinia, a San Mango sul Calore è stata scoperta una grande riserva d’acqua ma noi non la dobbiamo sprecare.

Uno degli obbiettivi dell’ONU è migliorare la qualità dell’acqua e diminuire l’inquinamento, eliminando gli scarichi, riducendo al minimo il rilascio di sostanze chimiche e materiali pericolosi, dimezzando la percentuale di acque reflue non trattate e aumentando il sano riciclaggio e riutilizzo globale entro il 2030.

Secondo l’Onu, la domanda globale è cresciuta di sei volte negli ultimi 100 anni e continua ad aumentare al ritmo dell’1% ogni anno. Fra 30 anni il mondo potrebbe aver bisogno del 30% d’acqua in più rispetto a oggi. Una risorsa quindi che è sempre di meno e per meno persone.

E’ questo è il motivo per cui le multinazionali vogliono appropriarsi dell’acqua.  Diventando poca, la possono vendere a caro prezzo.