Ricerca nutrizionale, Moscati e Unisa inaugurano il laboratorio ad Avellino

ALLA CITTÀ OSPEDALIERA DIVENTA OPERATIVO IL CENTRO UNIVERSITARIO. Ad Avellino la partnership tra Azienda “Moscati” e Ateneo di Salerno compie un altro importante passo avanti. Il Rettore Aurelio Tommasetti sarà giovedì nel Capoluogo irpino per l'inaugurazione degli spazi dedicati allo studio e alla sperimentazione

Ad Avellino la partnership tra Azienda “Moscati” e Università di Salerno compie un altro importante passo avanti. Il Rettore dell’Unisa Aurelio Tommasetti sarà giovedì alla Città ospedaliera per inaugurare il laboratorio di ricerca nutrizionale e cosmetica.

Il 7 febbraio, alle ore 11,30, taglio del nastro per il laboratorio iNutriketo-Lab – Cosm-Hi-Lab, affidato al Magnifico Rettore dell’Università di Salerno, Aurelio Tommasetti. Attivato presso l’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino (Città ospedaliera, quarto piano, settore B), servirà alla ricerca clinica nei settori della nutrizione e della dietetica, della nutrizione sportiva, della cosmetica e dell’estetica, nell’ambito del protocollo d’intesa e nell’accordo attuativo siglati tra l’Azienda “Moscati” e l’Università degli Studi di Salerno.

Aurelio Tommasetti, Rettore Università Salerno

«La collaborazione tra istituzioni prevede l’integrazione di professionalità per favorire processi di innovazione», si legge in una nota diffusa dall’Azienda dell’Amoretta. Farà gli onori di casa il Direttore Generale dell’Azienda “Moscati”, Angelo Percopo. All’evento parteciperanno anche Pietro Campiglia, Direttore del Dipartimento di Farmacia dell’ateneo salernitano, Giuseppe Castaldo e Luca Rastrelli, responsabili scientifici di iNutriketo-Lab, e Rita Patrizia Aquino, responsabile scientifico di Cosm-Hi-Lab.

La locandina presenta la inaugurazione del laboratorio di ricerca nutrizionale e cosmetica

LA SINERGIA TRA MOSCATI E UNISA. La collaborazione tra Azienda San Giuseppe Moscati e Università di Salerno in questo progetto è mirata a produrre risultati nella ricerca farmaceutica e nutrizionale. Tra le opportunità garantite da quell’accordo, la possibilità per i docenti del Dipartimento di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria «Scuola Medica Salernitana» di svolgere attività integrative presso il «Moscati» a vantaggio dell’utenza avellinese per le maggiori prestazioni disponibili nel bouquet d’offerta sanitaria, ma anche dei laureandi e ai laureati di Medicina, che possono così accedere ad un percorso di alta formazione professionalizzante.


LEGGI ANCHE:

Ricerca farmaceutica, cosmetica e nutrizionale: sinergia tra Moscati e Università di Salerno