Associazione Polizia di Stato, tra i sostenitori il criminologo Pignataro

Il consiglio direttivo della "Ciriaco di Roma” questa mattina, presso la sede istituzionale all'interno della Questura di Avellino, ha consegnato la tessera di “socio sostenitore” al professionista, specialista in Criminologia investigativa e investigazioni digitali forensi

Il consiglio direttivo dell`Associazione Nazionale della Polizia di Stato di Avellino “Ciriaco di Roma” questa mattina, presso la sede istituzionale all’interno della Questura di Avellino ha consegnato la tessera di “socio sostenitore” del dott. Salvatore Pignataro.

Accolto dal Sostituto Commissario Angelo Perrone Presidente della sezione ANPS di Avellino, Salvatore Pignataro, si è dichiarato onorato di far parte della prestigiosa associazione voluta ad Avellino nel 2011 dal compianto Capo della Polizia Antonio Manganelli e che organizza numerose attività`nelle scuole, nella sicurezza stradale e negli eventi sociali e culturali. I soci ‘laici’ dell’ANPS vengono iscritti tra le personalità illustri o esponenti istituzionali. Tra gli esponenti della società civile iscritte figurano anche la dott.ssa Rosa Bruno Responsabile regionale dell’Osservatorio sulla violenza delle donne e poco tempo fa anche la consegna delle tessera di socio onorario al Prefetto di Avellino Dott.ssa Maria Tirone.

Il neo socio sostenitore ANPS Salvatore Pignataro, specialista in Criminologia investigativa e investigazioni digitali forensi è Segretario Regionale dell’Associazione Criminologi per l’Investigazione e la Sicurezza, Direttore del Centro Studi nazionale dell’Associazione Esperti in Sicurezza Pubblica e Privata e Componente dell`Accademia Italiana di Scienze Forensi nel settore scientifico Scienze Investigative. Come volontario  e`anche  Ufficiale del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana e responsabile Naapro Cri per la provincia di Avellino. Il 27  Dicembre è stato insignito della onoreficenza di Cavaliere al Merito della Repubblica. Autore di due pubblicazioni universitarie, ha ottenuto negli anni anche il Premio regionale alla Cultura  presso la Citta`di Salerno, il Premio “Bassa Irpinia” nel 2016 e il Premio nazionale alla Cultura dell`Associazione nazionale  Giornalisti Flegrei a Bacoli nel 2017.