Pietro Foglia, già Presidente del Consiglio Regionale della Campania

All’età di 68 anni, compiuti nel giorno del suo compleanno è deceduto Pietro Foglia. La notizia della sua prematura scomparsa sconvolto e addolorato il mondo politico e istituzionale non solo della provincia ma di tutta la Campania. L’ex presidente del Consiglio Regionale della Campania è morto nel reparto di Neurologia dell’ospedale “Moscati” di Avellino dove era ricoverato a seguito di una grave malattia, che non gli ha lasciato scampo.

Consigliere regionale della Campania nelle fila dell’Udc, dove ha ricoperto fino al dicembre 2011 la carica di Vice Presidente della Commissione “ Bilancio e Finanze”, l’Onorevole Foglia è stato Presidente della Commissione permanente “Agricoltura, Caccia e Pesca. Fondi comunitari per lo sviluppo”, ma anche Componente delle Commissioni “Affari istituzionali”, “Bilancio e Finanze”, “Urbanistica, Lavori Pubblici e Trasporti”. Negli anni è stato anche componente del Comitato per la programmazione finanziaria ed il controllo di gestione in materia forestale. Ma il suo percorso quarantennale nella politica al servizio della comunità, prima come Sindaco, poi nella Cassa per il Mezzogiorno, la sua grande preparazione tecnico-scientifica, lo hanno segnato come una figura di alto profilo nella provincia di Avellino per cui si è battuto in tutte le sedi.

I funerali saranno celebrati nel pomeriggio di oggi nella natia Baiano alle ore 15 dal parroco Don Fiorelmo Cennamo presso la chiesa di Santa Croce. Si prevede la partecipazione delle istituzioni locali, ma anche di tanta gente comune, che lo ha accompagnato per tutta la sua vita, sostenendolo con affetto, stima e rispetto nelle tante elezioni in cui si è cimentato, non ultima quella della primavera 2015, dove, pur non eletto per effetto del meccanismo di calcolo per lista su base provinciale, è risultato il più votato nella provincia di Avellino.

I momenti più significativi della sua carriera professionale e politica Dalla progettazione del Boeing 767 al Consiglio Regionale

Da tutti ben voluto e stimato, l’ingegnere Pietro Foglia era stato prima che un politico un professionista dotato e capace dalla grande umanità. Chi lo ha conosciuto ricorda l’uomo al di là dei meriti importanti e significativi raccolti nel suo lungo percorso. Di seguito le tappe più significative, quelle che lui aveva fissato nel suo curriculum istituzionale.

Pietro Foglia

IL SUO PERCORSO POLITICO DAL 2010 A OGGI

– Consigliere regionale della Campania nelle fila dell’Udc, dove ha ricoperto fino al dicembre 2011 la carica di Vice Presidente della Commissione “ Bilancio e Finanze”.
Presidente della Commissione permanente “Agricoltura, Caccia e Pesca. Fondi comunitari per lo sviluppo”.
– Componente delle Commissioni “Affari istituzionali”, “Bilancio e Finanze”, “Urbanistica, Lavori Pubblici e Trasporti”.
– Componente del Comitato per la programmazione finanziaria ed il controllo di gestione in materia forestale (art. 35 L.R. n. 1 /2012).
– Presidente del Consiglio della Regione Campania.


NEGLI ANNI DUEMILA

– Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Azienda Speciale Igiene Urbana (ex azienda Municipalizzata AMIU) di Taranto.
– Presidente del Consorzio delle Aree di Sviluppo Industriale della Provincia di Avellino.
– Presidente della Società Baronia s.p.a., struttura che ha curato 4 patti territoriali nella Provincia di Avellino.
– Componente del Consiglio di Amministrazione della società Sviluppo Italia Campania.
– Vice Presidente della FICEI (Federazione Italiana Consorzi ed Enti Industriali).
– Consigliere regionale della Campania nelle fila dell’Udc, dove ha ricoperto fino al dicembre 2011 la carica di Vice Presidente della Commissione “Bilancio e Finanze”.


GLI IMPEGNI NEGLI ANNI ’90

– Responsabile dell’Ufficio di Avellino del Ministero dell’Industria del Commercio e dell’Artigianato – Direzione Generale Produzione Industriale.
– Coordina la realizzazione di opere infrastrutturali di notevole importanza.
– Componente del Comitato Tecnico Scientifico istituito per l’emergenza Idrica in Campania.
– Vice Presidente del CEINGE (Consorzio per la ricerca sulle Biotecnologie).
assessore alla Comunità Montana Vallo Lauro-Baianese.


GLI IMPEGNI NEGLI ANNI ’80

– Vince il concorso presso la “Cassa per il Mezzogiorno”.
Responsabile dell’Ufficio di Avellino della Cassa per il Mezzogiorno.
– Cura la programmazione degli interventi connessi al reinsediamento delle popolazioni terremotate (L. 219/81).
– Consigliere comunale del Comune di Baiano.
– Sindaco del Comune di Baiano.Vince il concorso presso la “Cassa per il Mezzogiorno”.
– Responsabile dell’Ufficio di Avellino della Cassa per il Mezzogiorno.
– Cura la programmazione degli interventi connessi al reinsediamento delle popolazioni terremotate (L. 219/81).
– Consigliere comunale del Comune di Baiano.
– Sindaco del Comune di Baiano.Vince il concorso presso la “Cassa per il Mezzogiorno”.
– Responsabile dell’Ufficio di Avellino della Cassa per il Mezzogiorno.
– Cura la programmazione degli interventi connessi al reinsediamento delle popolazioni terremotate (L. 219/81).
– Consigliere comunale del Comune di Baiano.
– Sindaco del Comune di Baiano.Vince il concorso presso la “Cassa per il Mezzogiorno”.
– Responsabile dell’Ufficio di Avellino della Cassa per il Mezzogiorno.
– Cura la programmazione degli interventi connessi al reinsediamento delle popolazioni terremotate (L. 219/81).
– Consigliere comunale del Comune di Baiano.
– Sindaco del Comune di Baiano.


IL SUO PERCORSO NEGLI ANNI ’80

-Laurea in Ingegneria Meccanica presso l’Università degli Studi di Napoli.
– Master in Business and Administration presso la Washington University Seattle di Washington.
– Docente e ricercatore presso la Cattedra di Impianti Tecnologici dell’Università di Napoli.
– Membro della direzione tecnica della società Aeritalia S.p.A.
– Collabora alla progettazione del velivolo “767” presso la Boeing Commercial Airplane Company di Seattle.

L’Irpinia in lutto

CIPRIANO, SE NE VA UOMO MITE AL SERVIZIO DELLA SUA GENTE. «Con la scomparsa di Pietro Foglia la politica in Irpinia perde un uomo dal carattere mite e ragionevole, un politico sempre misurato e mai sopra le righe». Così Luca Cipriano, Presidente del Conservatorio Cimarosa ed esponente del Movimento Civico ‘Mai più’. «La lunga carriera nelle Istituzioni di Pietro Foglia testimonia una naturale propensione per la politica intesa come servizio per la sua gente alla quale ha sempre dedicato attenzione, ascolto e spirito collaborativo per risolvere i problemi. Un uomo al servizio dell’Irpinia che esce di scena all’improvviso e sottovoce come nello stile che lo ha sempre contraddistinto. Alla famiglia e alla comunità politica di Forza Italia le condoglianze mie personali e del movimento civico Mai Più».

D’AMELIO ADDOLORATA: «ESPRIMO IL PROFONDO CORDOGLIO DEL CONSIGLIO REGIONALE». «Sono addolorata per la scomparsa prematura dell’ex Presidente del Consiglio, Pietro Foglia, ed esprimo profondo cordoglio a nome di tutto il Consiglio regionale della Campania». Così Rosetta D’Amelio, Presidente del Consiglio regionale in carica, ruolo svolto tra il 2014 e il 2015 da Pietro Foglia. «Da Presidente del Consiglio regionale ha sempre diretto l’Assemblea con attenzione, equilibrio e senso delle istituzioni», spiega D’Amelio. «Conoscevo bene Foglia e il suo forte legame con l’Irpinia. Al centro del suo impegno c’era la volontà tenace di rappresentare i bisogni del nostro territorio e, pur se da posizioni politiche differenti, nella passata legislatura, abbiamo condiviso molte battaglie a difesa dei cittadini. Ai familiari la vicinanza e le più sincere condoglianze».

LONARDO: ERA LEALE E RISPETTOSO ANCHE NELL’ASPREZZA DEL CONFRONTO. «Apprendo con molto dolore la notizia della prematura dipartita del presidente Pietro Foglia. È davvero triste constatare che cosa sia realmente la vita: è un soffio», scrive in una nota Sandra Lonardo. «Se soltanto penso che a Fiuggi eravamo insieme e progettavamo il futuro, mentre, oggi, Pietro non è più tra noi. Di Pietro Foglia posso testimoniare il suo attaccamento alla vita, al lavoro, al proprio territorio», prosegue. «Di lui ricordo il suo modo diretto di affrontare le problematiche, anche politiche, ma soprattutto il suo senso di lealtà, che ci ha visto lavorare insieme, confrontarci, a volte anche scontrarci, ma sempre nel pieno rispetto. A me mancherà tanto. Mi stringo alla famiglia, alla moglie, ai figli e dico loro di seguire le orme nel solco tracciato dal papà, perché è stato un grande papà».

DEL GIUDICE: CON LUI AVEVAMO CONDIVISO TANTA STRADA; PRIMA DI DIVIDERCI SENZA FAR VENIRE MENO IL RISPETTO E LA STIMA.  «Con grande dispiacere abbiamo appreso la notizia della prematura scomparsa di Pietro Foglia, con cui abbiamo condiviso anni di impegno politico dentro e fuori il partito e nelle istituzioni», scrive il Coordinatore de “L’Italia è Popolare”. «Le nostre strade si sono poi divise, ma resta immutato il profondo rispetto per la persona, per l’uomo e per l’impegno da lui profuso per la nostra amata terra. Oggi ci sentiamo tutti un pò più soli».

IL CORDOGLIO DEL LIBERO SINDACATO DI POLIZIA. «Il Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.), esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Pietro Foglia, già Presidente del Consiglio regionale della Campania», si legge in un comunicato. «Il suo insegnamento, la sua costante attività politica, rimarranno nella storia della nostra realtà territoriale e non solo. Il mondo della Politica perde un politico di razza».

PD: «UN PROTAGONISTA DELLA POLITICA AL SERVIZIO DELLA SUA TERRA».  Anche il Coordinamento provinciale del Partito Democratico esprime i propri sentimenti di dolore per la perdita di Pietro Foglia, al di là delle divisioni politiche. «Siamo addolorati per la scomparsa prematura dell’ex Presidente del Consiglio, Pietro Foglia, ed esprimo profondo cordoglio a nome di tutto il Partito Democratico di Avellino», si legge in un comunicato del Coordinamento provinciale. «Il presidente Foglia ha espresso la capacità irpina di interpretare con serietà e forza le massime cariche istituzionali. Il suo impegno per la nostra terra è stato tale da superare le barriere e le divisioni politiche», si legge ancora.
«Le più sincere condoglianze da parte di tuti i democratici e le democratiche irpine».
GIUSEPPE DE MITA: SIAMO STATI AMICI, POI AVVERSARI LEALI. OGGI CI LASCIA CON UN RAMMARICO. «È scomparso Pietro Foglia. Un tempo amico. Peccato che il tempo non abbia concesso il modo per provarci ancora», scrive Giuseppe De Mita, con cui Pietro Foglia ha condiviso un lungo tratto del suo percorso politico cattolico democratico. «Si può essere avversari senza smettere di essere leali. È questo quello che non dovremmo rimpiangere. Dell’impegno politico diranno altri. Mi dispiace per la persona. Perché quando si pensa che alle nostre storie manchi ancora qualcosa da dire, allora il tempo è sempre prematuro».
PETRACCA: FOGLIA HA LASCIATO UN SEGNO NELLA POLITICA, È STATO UN ESEMPIO. «Esprimo il mio più sincero cordoglio per la scomparsa prematura di Pietro Foglia», dichiara il consigliere regionale Maurizio Petracca, presidente dell’Ottava Commissione Permanente del Consiglio Regionale della Campania. Le mie condoglianze giungano sentite alla sua famiglia. Con Pietro abbiamo condiviso un pezzo del nostro percorso politico. Di lui ho sempre apprezzato il radicamento sul territorio, la capacità di essere un riferimento per la sua comunità. Questo suo modo di intendere la politica renderà sempre viva la sua presenza».
DOMENICO BIANCARDI: PERDO UN MAESTRO, L’IRPINIA UN AUTOREVOLE COMBATTENTE PER LA SUA TERRA. “Sono affranto dal dolore. Pietro Foglia è stato il mio padre politico. Mi è stato sempre vicino. Perdo un amico, l’Irpinia e la Campania perdono un uomo autorevole, seppure semplice, che amava la sua terra e si batteva con tenacia per le istanze delle comunità. La politica era la sua passione, al di là dei ruoli pure di prestigio ricoperti. A Pietro interessava il contatto con la gente, quel calore umano che lo spingevano a lavorare per l’interesse comune. La sua dipartita lascia un vuoto enorme. Il suo contributo di idee sarebbe stato ancora importante per l’intera regione. Alla famiglia rivolgo un caloroso abbraccio ed esprimo la vicinanza dell’Ente che mi onoro di rappresentare”.

CISL IRPINIA SANNIO, MELCHIONNA: L’IRPINIA PERDE UN COMBATTENTE DI VALORE. “L’Irpinia piange un ‘grande uomo’. L’ex Presidente del consiglio regionale della Campania Pietro Foglia ha combattuto la sua battaglia fino alla fine, come era solito fare con tutte le questioni che aveva a cuore”, dichiara il Segretario Generale della Cisl IrpiniaSannio Mario Melchionna. “Sempre disponibile al dialogo ed al confronto ed in prima linea a difendere gli interessi della sua terra che lui amava tanto, la stessa terra che ora prova profondo dolore per il vuoto incolmabile che ha lasciato. Alla famiglia vanno le mie più sentite condoglianze e di tutta la Cisl IrpiniaSannio”, conclude Melchionna.

IL CORDOGLIO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI PRATOLA SERRA. «L’Amministrazione Comunale di Pratola Serra esprime profondo cordoglio per la prematura scomparsa di Pietro Foglia, già presidente del Consiglio Regionale della Campania», si legge in una nota. «In questi anni di amministrazione abbiamo potuto riscontrarne le doti di umanità e pragmatismo, che ne facevano un personaggio politico capace, corretto, che con passione ha dedicato il suo impegno a favore dell’Irpinia e del Sud. Ne è testimonianza la sua lunga carriera nelle Istituzioni. Alla famiglia le condoglianze dell’intero gruppo di maggioranza Terra Nuova».


L’INTERVISTA DURANTE LE REGIONALI DEL 2015

Pietro Foglia: «Caldoro ha evitato il default della Campania»