Si presenta ad Avellino: “1948. Gli italiani nell’anno della svolta”

Presso il bar Gelosia, ad Avellino, sarà presentato l’ultimo libro di Mario Avagliano e Marco Palmieri, edito dal Mulino. Parteciperanno uno degli autori, Mario Avagliano e i giovani Giuseppe La Verde, Stefano Vetrano e Berardino Zoina. Il confronto sarà introdotto e moderato da Federica Caprio

Domani, 13 ottobre, alle ore 17,30, presso il bar Gelosia, ad Avellino, sarà presentato l’ultimo libro di Mario Avagliano e Marco Palmieri, edito dal Mulino, dal titolo “1948. Gli italiani nell’anno della svolta”. I riflessi economici, sociali e politici del 1948 saranno al centro del dibattitto tra uno degli autori, Mario Avagliano e i giovani Giuseppe La Verde, Stefano Vetrano e Berardino Zoina. Il confronto sarà introdotto e moderato da Federica Caprio.

Gli autori ripercorrono le tappe del viaggio verso le elezioni più significative della vita del Paese e la difficile transizione dal fascismo alla democrazia, attraverso le strategie dei partiti ,il valore dei leader come Alcide De Gasperi, fautore del piano Marshall e precursore della nascita del centrismo con l’affermazione della Democrazia Cristiana, gli aiuti americani e l’ingresso dell’Italia nella Nato, gli effetti della guerra fredda, il ruolo della Chiesa nella propaganda elettorale e nella mobilitazione delle coscienze, i riflessi sovietici e l’attentato a Togliatti.

“Lo spirito dell’iniziativa – affermano gli organizzatori- è quello di ripercorrere un pezzo importante della storia del nostro Paese con tutte le sue implicazioni. Conoscere il grande coraggio e senso di responsabilità che ebbero i Padri Costituenti e le autorevoli figure politiche di quel tempo per comprendere il passato e costruire consapevolmente il nostro futuro”.