Ariano, aperta la Fiera del Gusto Mediterraneo nel segno di Leonardo

La Presidente del Consiglio regionale della Campania, Rosa D'Amelio, ha inaugurato questo pomeriggio la manifestazione in programma questo week end fino a domenica. Accanto a lei il Sindaco di Ariano. Numerose le mostre, oltre quella dedicata al genio toscano a mezzo millennio dalla sua morte

Ad Ariano la Presidente del Consiglio regionale della Campania, Rosa D’Amelio, ha inaugurato questo pomeriggio la Fiera del Gusto Mediterraneo, in programma questo week end fino a domenica. Accanto a lei il Sindaco di Ariano, Domenico Gambacorta, di ritorno dalla trasferta belga di Bruxelles, dove ha ottenuto il via libera dal Comitato Ue delle Regioni (CdR), nell’ambito della ‘Settimana europea delle regioni e delle città’, sulla sua proposta inclusa nel “Piano d’azione europeo per l’educazione digitale”. Con loro Franco Alfieri, Consigliere Delegato all’Agricoltura della Regione Campania.

Quella inaugurata oggi è un’edizione della manifestazione particolare, impreziosita dalla mostra dedicata alle Macchine di Leonardo, a pochi mesi dalle celebrazioni previste nel 2019 per ricordare a cinquecento anni dalla sua morte, avvenuta in Francia nel 1519, la figura del più geniale inventore della storia. L’esposizione delle “Macchine di Leonardo” affianca il programma della fiera dedicata all’enograstronomia, offrendosi come polo attrattore soprattutto per gli studenti. Venti i modelli di Leonardo portati ad Ariano ed allestiti nello spazio dell’area fiera: l’aliante; il paracadute; lo studio dell’ala unita; l’anemometro a pennello; l’inclinometro; l’anemometro ad imbuto; il carro armato; l’escavatrice da trincea; la sega idraulica; il ponte arcuato; l’ingranaggio a lanterna; il meccanismo elicoidale; il martello a camme; il volano; il cuscinetto a tre sfere; le carrucole; il meccanismo autobloccante; la vite di Archimede; il crick e il riflettore.

La gastronomia e l’enogastronomia, con tutte le possibili implicazioni legate alle specificità del territorio, al turismo, ai servizi ed alla qualità della vita e dell’ambiente saranno protagoniste alla “Fiera del gusto mediterraneo” in programma presso il centro fieristico della Campania dal 12 al 14 ottobre 2018.

La manifestazione è stata organizzata dalla società ‘Fiere ed eventi’ «che quest’anno ha deciso di valorizzare le produzioni locali, inserendole in un contesto più ampio che coinvolge la promozione del turismo rurale, la difesa dell’ambiente, lo sviluppo dei prodotti biologici e la tutela della salute dei cittadini» con «l’obiettivo di mettere in rete tutti gli elementi naturali presenti su una vasta area territoriale per riuscire a sviluppare tutti i servizi ad essi collegati e per questa ragione in fiera saranno allestiti il salone dell’agriturismo, il salone del biologico, il salone della ricettività ed il salone del vino».

Centinaia di espositori presenteranno i prodotti tipici locali offerti in degustazione ai visitatori. Saranno recuperate anche le tradizionali produzioni dell’olio e del pane. Alcune aree espositive saranno dedicate al percorso di conoscenza della qualità del cibo, collegata soprattutto alla dieta mediterranea.

«Alcuni eventi saranno invece dedicati alla sensibilizzazione nei confronti della raccolta differenziata dei rifiuti e della difesa dell’ambiente», mentre «ulteriori iniziative collaterali, quali convegni a tema e workshop ai quali stanno aderendo numerose istituzioni locali, regionali e nazionali», completeranno l’ampio programma. «Alcuni scrittori locali presenteranno le loro opere editoriali collegate al cibo e al territorio. In fiera sarà organizzata anche la festa della pizza». Tra le novità più attese, la Ceramica in mostra (vedi servizio collegato, clicca sotto)

La Ceramica in mostra alla Fiera del Gusto di Ariano