Schianto frontale fra un tir e un’auto sulla Fondo Valle Sele. Estratta dalle lamiere una donna miracolosamente viva

Veronica Moscillo, la 28enne di Rocca San Felice è fuori pericolo. Lo ha annunciato con una nota l'ufficio stampa della salernitana femminile di cui lei fa parte. E' stata operata al femore durante la notte, ed è stata raggiunta dal presidente della squadra e da tutto lo staff

Veronica Moscillo, la farmacista 28enne di Rocca San Felice, è ricoverata all’ospedale Cardarelli di Napoli ma non è in pericolo di vita. Dopo il tragico incidente avvenuto ieri lungo la Fondo Valle Sele all’altezza di Caposele è stata trasportata d’urgenza al pronto soccorso del Criscuoli di Sant’Angelo dei Lombardi a causa della strada bloccata per Oliveto Citra. Al Criscuoli è stata sottoposta a tutte le cure del caso e nel tardo pomeriggio è stata trasferita a bordo dell’eliambulanza all’ospedale Cardarelli di Napoli.

Delle condizioni di salute di Veronica da notizia l’ufficio stampa della salernitana femminile, di cui l’atleta fa parte, che questa mattina ha comunicato che “la calcettista granata è ufficialmente fuori pericolo di vita”. Poco dopo il suo arrivo al Cardarelli nella giornata di ieri è stata raggiunta dal Presidente della squadra, dal Direttore, lo Staff e calcettiste tutte. In ospedale, dopo i dovuti controlli che hanno riscontrato un ematoma esterno alla testa e fratture di arti inferiori e bacino, Veronica è stata sottoposta ad una prima operazione per ridurre le fratture, tra cui una al femore che presentava maggiori rischi.

“L’operazione, terminata intorno alle 00.30, si è conclusa con successo, lasciando un sospiro di sollievo ai tanti familiari ed amici che erano accorsi presso l’Ospedale in attesa di buone notizie” si legge nella nota. Non si esclude intanto, che l’atleta dovrà sottoporsi a nuove operazioni in futuro, volte a ristabilire al completo le sue condizioni fisiche.

“La società, lo staff e le calcettiste della Salernitana Femminile ringraziano tutti coloro, che direttamente ed indirettamente, hanno manifestato la loro solidarietà nei confronti di Veronica, una persona speciale, prima che una grande professionista ed atleta. Va inoltre un ringraziamento speciale ai dirigenti ed alle atlete della Fulgor Octajano e alla Divisione Calcio a 5 per la disponibilità manifestata in un eventuale rinvio, a data da destinarsi, dell’incontro previsto per Domenica Prossima 14 Ottobre, quando le granata e la Fulgor avrebbero dovuto affrontarsi nella Seconda Giornata del Campionato Nazionale di Serie A2” conclude.

IL FATTO. L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di ieri sulla strada statale 691 fra un tir della Smet e una macchina, una Fiat 500X di colore nero. Sul posto due ambulanze del 118, i carabinieri e i vigili del fuoco del distaccamento di Lioni, raggiunti in un secondo momento anche dalle squadre di Montella e Avellino- impegnati nelle operazioni di recupero dell’abitacolo dell’auto incastrata nel gard rail.

Quello che resta della macchina

L’asfalto è tappezzato di frammenti dell’auto, distrutti dalla collisione con il pesante automezzo, che dopo lo scontro si è ribaltato e ha occupato l’intera carreggiata. Come si evince dalle foto, la strada è stata bloccata per ore, mentre si attendeva di conoscere lo stato di salute dei conducenti. Al volante dell’auto una 28enne di Rocca San Felice, che è stata ritrovata miracolosamente viva fuori dalle lamiere dell’auto. Trasportata al pronto soccorso altirpino, è giunta contemporaneamente sulla piattaforma dell’eliporto l’eliambulanza, che ha atteso gli esiti della diagnostica per decollare alla volta di Napoli. Ferito anche l’autista dell’autoarticolato, un 60enne poi trasportato per essere soccorso all’ospedale di Oliveto Citra.

incidente sulla Fondo valle Sele

Intanto I vigili del fuoco hanno completato soltanto in serata le operazioni di rimozione dell’autoarticolato per liberare la carreggiata: i caschi rossi del distaccamento di Lioni avevano allertato l’intervento dell’autogru dalla sede centrale del Comando di Avellino per recuperare il Tir ribaltato. La squadra del distaccamento di Montella, invece, è subentrata per fornire assistenza all’atterraggio dell’eliambulanza dell’ospedale Criscuoli di Sant’Angelo dei Lombardi. Alle 21 le operazioni sono terminate. I Carabinieri hanno effettuato i rilievi per la ricostruzione della dinamica dell’incidente.

Il tir ribaltato