Moscati a Solofra dal primo ottobre
Ora la conferenza dei servizi

Domattina il sindaco di Solofra, Michele Vignola, convocherà tutti gli attori deliberanti per definire operativamente il passaggio di consegne da Asl a Moscati dell'ex presidio Landolfi. Il primo ottobre conferenza stampa nel nuovo ospedale del Sindaco, del Presidente dell'Ordine dei Medici Sellitto e dei Direttore Generale e Sanitario del Moscati

L’Azienda San Giuseppe Moscati a Solofra sarà operativa dal primo ottobre. Confermata l’apertura del primo stabilimento esterno alla Città Ospedaliera dal 2010, anno in cui sono stati dismessi i vari plessi con il trasferimento alla Città Ospedaliera di contrada Amoretta. La data stabilita dal Decreto commissariale 29/2018 sarà rispettata, stando all’esito del briefing decisivo tenuto all’Amoretta di Avellino questa mattina.

Il Presidente dell’Ordine dei Medici di Avellino, il dr. Franco Sellitto

Presente ai lavori il Sindaco di Solofra, Michele Vignola, il Presidente dell’Ordine dei Medici Franco Sellitto, i sindacati di categoria e la dirigenza del Moscati, si è ritenuto di condividere in una seduta deliberativa comune tutti i provvedimenti necessari a garantire la piena operatività dell’ex presidio Landolfi. Dal primo ottobre tutti i servizi stabiliti saranno erogati in continuità di prestazione, assicurando sul piano della gestione e dei controlli l’efficienza del plesso solofrano. Nella giornata inaugurale del Moscati-Landolfi sarà convocata una conferenza stampa per rendere pubblici i particolari del passaggio e, soprattutto, il cronoprogramma delle attività di ristrutturazione, adeguamento e innovazione, previsto dalla dirigenza dell’Azienda Ospedaliera. Interverranno, tra gli altri, il Direttore Generale Angelo Percopo, il Sindaco di Solofra Michele Vignola e il Presidente dell’Ordine dei Medici, Franco Sellitto.


• Il Moscati investe 4,5 milioni sul Landolfi, eccellenza nel trapianto della cornea

Il manager dell’Azienda San Giuseppe Moscati, Angelo Percopo

Sull’ex presidio dell’Asl saranno investiti complessivamente 4,5 milioni di euro per un’opera di ristrutturazione triennale, solo in parte destinata a realizzare un punto di eccellenza regionale di oculistica e trapianto della cornea. Se per questo ultimo capitolo occorreranno complessivamente un milione e mezzo di euro, la quota maggiore degli investimenti servirà soprattutto ad ammodernare la struttura come la si conosce oggi. Il provvedimento numero 729 pubblicato il 3 settembre scorso, con cui il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Moscati Angelo Percopo ha definito l’atto progettuale attinente alla programmazione straordinaria degli investimenti relativo al triennio 2018- 2020, per Solofra stabilisce circa tre milioni di euro a copertura della riqualificazione di un fabbricato realizzato negli anni ’80, secondo una concezione di edilizia sanitaria ormai superata. Entro due anni il complesso dovrà assumere un assetto e standard compatibili ed equivalenti con quello della Città Ospedaliera.