Elezioni provinciali ad Avellino, Bordo: Pd verso una soluzione unitaria

IL PD PROPONE LA CANDIDATURA DI RINO BUONOPANE. Il Commissario provinciale del Partito Democratico irpino ha riunito i rappresentanti istituzionali ed i componenti della Direzione Nazionale: «Condiviso lo spirito unitario, abbiamo il dovere di guidare il percorso politico». Intanto, progressisti e Movimento 5 Stelle terranno una conferenza stampa sabato

Il Commissario del Partito Democratico irpino ha riunito i rappresentanti istituzionali ed i componenti della Direzione Nazionale per definire il percorso politico in vista delle elezioni provinciali ad Avellino: «Condiviso lo spirito unitario, abbiamo il dovere di guidare il percorso politico», si legge in una breve nota, con cui il rappresentante provinciale del partito ha sintetizzato l’esito del confronto. Nelle prossime ore il commissario convocherà le altre forze politiche per costruire «una proposta programmatica ed organigrammatica che sia espressione del centrosinistra irpino» alle elezioni provinciali ad Avellino. Il partito si ritrova sulla candidatura di Rino Buonopane, sindaco di Montella, condiviso da tutte le componenti. Da settimane l’opzione di Buonopane era circolata negli ambienti di via Tagliamento come la più probabile, prima di trovare la conferma nel corso della riunione. Ai lavori hanno partecipato, tra gli altri, il consigliere regionale Maurizio Petracca, Rosetta D’Amelio, Roberta Santaniello, Franco Vittoria, Enzo De Luca e il deputato sannita Umberto Del Basso De Caro. Nel frattempo, sabato 20 novembre, alle ore 10.00, presso il Circolo della Stampa di Avellino, si terrà  una incontro di amministratori progressisti e del ‘Movimento 5 Stelle’,  promotori di un documento che «chiede una svolta politica innovativa in vista delle prossime Elezioni provinciali», si apprende da una nota. Di seguito il comunicato diffuso dal commissario Bordo.


PROVINCIALI, SPIRITO UNITARIO CONDIVISO DAI RIFERIMENTI, IL PD HA IL DOVERE DI GUIDARE QUESTO PERCORSO

di Michele Bordo | Deputato del Pd -Commissario Provinciale Federazione Provinciale Partito Democratico Avellino

Michele Bordo

In vista delle prossime scadenze elettorali che interessano il territorio irpino, con particolare riferimento alle Elezioni Provinciali del prossimo dicembre, ho ritenuto opportuno e necessario avviare un confronto interno al Partito Democratico per definire, con uno spirito unitario e di collaborazione, strategie, obiettivi e linee programmatiche. Oggi ho perciò riunito i rappresentanti istituzionali ed i componenti della Direzione Nazionale del Partito Democratico espressione del territorio irpino. L’incontro è stato proficuo e costruttivo. Nella condivisione di un approccio nuovo e che provi a superare la fase di stallo che pure si è determinata, è stata espressa da tutti la ferma volontà di rivendicare il ruolo di guida che il Partito Democratico deve necessariamente assumere, ruolo di guida che dovrà concretizzarsi in scelte e proposte che siano in linea con questa funzione che al Pd spetta, anche e soprattutto in considerazione dell’esistenza di una classe dirigente diffusa e presente in tutti i livelli amministrativi territoriali . Detto questo, il Pd ritiene condizione imprescindibile avviare un confronto che sia di coalizione con tutti i soggetti partitici e politici che si collocano nell’alveo del centrosinistra. Già da domani, perciò, avvierò i contatti per un tavolo di coalizione nell’ambito del quale definire una proposta programmatica ed organigrammatica che sia espressione del centrosinistra irpino.


LEGGI ANCHE:

Pd nella bufera ad Avellino, Letta blocca tesseramento e congresso

Centrosinistra alla Provincia di Avellino, «appello al Pd di Bordo»

Positivi al coronavirus in Irpinia 60. In Campania: 1.037 casi e 5 morti. In Italia oltre 10mila

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI