Mascherine obbligatorie all’aperto in Campania fino al 30 settembre

Il Presidente Vincenzo De Luca ha firmato il provvedimento che proroga e integra le disposizioni ministeriali per il contenimento del Covid-19 in ripresa per effetto della Variante Delta

Mascherine obbligatorie all’aperto in Campania, divieto di asporto di alcolici, controlli all’aeroporto a campione anche sui passeggeri provenienti da Paesi non inseriti nella lista di rischio, sono alcune delle misure stabilite dalla ordinanza n.21 del 31 luglio 2021 confermate e integrate fino al 30 settembre dal nuovo provvedimento, l’ordinanza n.22 del 31 agosto 2021 (scarica il documento), firmato dal Presidente Vincenzo De Luca.

L’ingresso alla sede della Regione Campania, a Napoli

MASCHERINE OBBLIGATORIE ALL’APERTO IN CAMPANIA FINO AL 30 SETTEMBRE. Per contenere la diffusione dell’epidemia spinta dalla Variante Delta, è stato reiterato e integrato il dispositivo stabilito dalle precedenti ordinanze regionali (n.20 del 22 giugno 2021 e n. 21 del 31 luglio 2021) anche nel periodo compreso tra il primo e il 30 settembre. «In conformità a quanto previsto dall’Ordinanza del Ministro della Salute 22 giugno 2021», l’utilizzo delle mascherine «resta obbligatorio sul territorio regionale in ogni luogo non isolato – ad es. nei centri urbani, nelle piazze, sui lungomari nelle ore e situazioni di affollamento – nonché nelle file, code, mercati o fiere ed altri eventi, anche all’aperto, nonché nei contesti di trasporto pubblico all’aperto quali traghetti, battelli, navi».

VIETATO L’ASPORTO DI ALCOLICI DALLE 22 ALLE 6 DEL MATTINO SUCCESSIVO. IL CONSUMO È CONSENTITO SOLO AL BANCO O AI TAVOLI. Confermando quanto già stabilito, fino al 31 agosto dalle ore 22,00 e fino alle ore 6,00 è fatto divieto di vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, da parte di qualsiasi esercizio commerciale (ivi compresi bar, chioschi, pizzerie, ristoranti, pub, vinerie, supermercati) e con distributori automatici. In base all’ordinanza, è fatto divieto di consumo di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, ivi compresi gli spazi antistanti gli esercizi commerciali, le piazze,  le ville e i parchi comunali. Inoltre, ai bar, “baretti”, vinerie, gelaterie, pasticcerie, chioschi ed esercizi di somministrazione ambulante nonché agli altri esercizi di ristorazione la vendita di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, è consentita esclusivamente al banco o ai tavoli.

LA REGIONE CAMPANIA RACCOMANDA LA VIGILANZA AI COMUNI E ALLE AUTORITÀ COMPETENTI. Infine, nello stabilire il mantenimento delle mascherine obbligatorie in Campania nelle piazze, sui bus e nelle file, la Regione Campania si raccomanda ai Comuni e alle altre Autorità competenti di intensificare la vigilanza e i controlli sul rispetto del divieto di assembramenti, in particolare nelle zone ed orari della “movida”.

Aeroporto

CONTROLLI ALL’AEROPORTO (A CAMPIONE) PER TUTTI GLI ARRIVI. La nuova ordinanza stabilisce controlli a campione per tutti i passeggeri in arrivo, anche per quelli giunti da destinazioni non inserite nella lista di rischio dal Ministero della Salute.


Documentazione 


LEGGI ANCHE:

In Campania i positivi al Covid-19 sono 248 in 24 ore. Impennata alla vigilia della ripresa scolastica

La Campania è zona bianca per tutti fino al 5 agosto. Da venerdì in vigore il Green Pass. Le regole

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI