Soldi ai sindaci per le strade irpine dei piccoli Comuni

Ripartito il fondo del Patto di Stabilità per il Mezzogiorno: la Campania predispone il bando per la spesa di 10 milioni di euro destinati alle strade comunali secondarie dei comuni con meno di 2mila abitanti. Interessati i piccoli borghi delle aree interne per la interconnessione e quelli prossimi ai collegamenti autostradali e ferroviari

Un cantiere della viabilità

In arrivo soldi ai sindaci per le strade irpine, la Regione Campania finanzia i cantieri per la viabilità dei piccoli Comuni Con decreto dirigenziale numero 20 del 20 febbraio scorso, la giunta regionale campana ha approvato l’avviso pubblico della manifestazione di interesse alla presentazione di progetti coerenti con i programmi di intervento sulla viabilità regionale finanziati con le risorse fsc 2014-2020. Il Cipe con Delibera n. 14 del 4 aprile 2019, a valere sul FSC 2014/2020, ha disposto una nuova assegnazione di 80 milioni di euro in favore delle Regioni del Mezzogiorno, per un importo di 10 milioni per ciascuna Regione ad integrazione dei rispettivi Patti per lo Sviluppo. La Giunta regionale ha stabilito l’impiego delle risorse garantite dalla Delibera Cipe 14/2019, circa 10 milioni di euro. Pronto un avviso pubblico destinato ai Comuni con una popolazione inferiore ai 2mila abitanti, e finalizzato alla redazione di una graduatoria per il finanziamento di interventi straordinari riguardanti le strade secondarie a gestione comunale. Saranno dunque finanziati quegli interventi straordinari riguardanti le strade comunali secondarie a gestione comunale e dotati di progettazione esecutiva, per un importo massimo di un milione di euro e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

L’ingresso alla sede della Regione Campania, a Napoli

L’ELENCO. I soldi ai sindaci per le strade irpine sono destinati ai progetti cantierabili. Ogni comune potrà registrarsi sulla apposita piattaforma entro il 16 marzo 2020. La premialità massima verrà assegnata a quei progetti che prevedono interventi in grado di essere completati entro sei e nove mesi dal termine della presentazione della domanda. I Comuni delle aree interne e quelli che si preparano a sostenere opere di interconnessione con la stazione Hirpinia sono invitati ad attivarsi, così come ha confermato lo stesso presidente della Commissione Regionale Trasporti Luca Cascone. L’avviso infatti ha individuato anche gli enti locali destinatari di tali interventi con un apposito allegato pubblicato a corredo del decreto dirigenziale. Cairano, Petruro Irpino, Montaguto, Chianche, Torrioni, Sorbo Serpico, Greci, Parolise, Sant’Angelo a Scala, Salza Irpina, Monteverde, Senerchia, Rocca San Felice, Trevico, Cassano Irpino, Villamaina, Castel Baronia, Savignano Irpino, Candida, San Mango sul Calore, Luogosano, Scampitella, Morra De Sanctis, Santa Paolina, Torre le Nocelle, Montefusco, Vallesaccarda, Conza della Campania, Carife, Santa Lucia di Serino, Sant’Andrea di Conza, Teora, Pietrastornina, Taurano, Lapio, Summonte, San Potito, Castelvetere sul Calore, Villanova del Battista, San Sossio Baronia, Moschiano, Guardia Lombardi, Aquilonia, Marzano di Nola, Casalbore, Pago del Vallo di Lauro, Andretta, Domicella, Quindici, Grottolella, Melito Irpino, Castelfranci. I progetti esecutivi, uno per ciascun comune, dovranno riguardare “il completamento e riammagliamento della rete, al fine di aumentarne l’efficacia, migliorarne il livello di servizio e consentire la piena fruizione dei tratti già completati e la giusta valorizzazione degli investimenti connessi; adeguamento e manutenzione straordinaria per il ripristino della funzionalità di base della rete ed il miglioramento delle condizioni di sicurezza della circolazione; messa in sicurezza statica delle opere d’arte principali; miglioramento della stabilità di versanti in frana o di strade a rischio idraulico; risoluzione di criticità riconducibili al congestionamento in corrispondenza dei nodi urbani, riducendo strozzature e colli di bottiglia” si legge nel documento.


LEGGI ANCHE:

Il progetto della ferrovia Eboli-Calitri consegnato al Ministro Provenzano

Elettrificazione della ferrovia Salerno-Avellino-Benevento, intesa Regione Campania Rfi: si accelera

ARTICOLI CORRELATI