Asilo di Solofra, il Riesame scarcera il docente di religione

Per il giudice cade l'accusa di violenza sessuale a carico dell'educatore arrestato all'inizio di giugno insieme ad altre tre insegnanti

Il centro di Solofra

Scarcerato l’insegnante arrestato con l’accusa di violenza sessuale perpetrata ai danni di minore nell’Asilo di Solofra dove lavorava. Il Riesame ha rimesso in liberta il docente di religione, annullando la misura cautelare in carcere, disposta dopo una prima restrizione ai domiciliari. Alla base della decisione la mancanza di sufficienti elementi di prova a sostegno dell’accusa. L’uomo era stato arrestato all’alba del 5 giugno insieme ad altre due insegnanti, mentre per una terza era stata disposta l’interdizione all’insegnamento per un periodo di sei mesi.

Il Tribunale del Riesame ha annullato la misura cautelare per il reato della violenza sessuale su minori mentre resta l’accusa di maltrattamenti. La insufficienza di elementi raccolti a carico dell’uomo sarebbe stata dichiarata nonostante ulteriori filmati realizzati presso l’asilo di Solofra e depositati agli atti nelle ultime ore dal pm del tribunale di Avellino.

Ha prevalso la linea difensiva, secondo la quale le immagini video non basterebbero a suffragare l’accusa di violenza o di abusi a sfondo sessuale. L’educatore ha già lasciato il carcere dove era detenuto in esecuzione della misura cautelare emessa nei giorni scorsi, a Vallo della Lucania.

Il Palazzo di Giustizia di Avellino

 

ARTICOLI CORRELATI