Ad Ariano Irpino lezione a scuola di Medicina naturale

Arriva nell'Istituto Lusi l’iniziativa di sensibilizzazione “Natura che Cura”, per spiegare agli studenti la medicina naturale: doppio appuntamento ad Ariano Irpino il 18 marzo per gli studenti dagli 8 ai 13 anni e ai loro genitori. Obiettivo: sensibilizzare i giovani e le famiglie alla prevenzione delle malattie attraverso stili di vita salutari

Nelle scuole italiane continua l’iniziativa di sensibilizzazione “Natura che Cura”, per spiegare a scuola la medicina naturale: doppio appuntamento ad Ariano Irpino (AV) il 18 marzo. Il progetto è dedicato agli studenti dagli 8 ai 13 anni e ai loro genitori con lo scopo di sensibilizzare i giovani e le famiglie alla prevenzione delle malattie attraverso stili di vita salutari.

Il progetto “Natura che Cura” per l’anno scolastico 2018/2019 coinvolgerà molte scuole su tutto il territorio nazionale in una serie di incontri tra studenti e medici. L’iniziativa nasce dalla volontà di AMIOT -grazie all’apporto creativo di CivicaMente, società specializzata nella realizzazione di supporti didattici interattivi per le scuole, e con il contributo incondizionato di GUNA S.p.a. – di aumentare la conoscenzadegli studenti sul tema della prevenzione delle malattie a 360° mediante l’adozione di corretti stili di vita el’uso consapevole e appropriato delle medicine di origine biologico- naturale, specie in chiave preventiva.

Lunedì 18 marzo – nelle fasce orarie 9-11 e 17-18 – il Dott. Carmelo Iuliano spiegherà l’importanza di adottare corretti stili di vita agli alunni e ai genitori della Scuola Secondaria di I Grado “Giulio Lusi” di Ariano Irpino (AV)

L’iniziativa “Natura che Cura” è dedicata agli insegnanti, agli studenti dagli 8 ai 13 anni e alle loro famiglie, coinvolgendo direttamente le scuole primarie – in particolare le classi terze, quarte e quinte – e secondarie di primo grado italiane, con loscopo di sensibilizzare gli studenti alla prevenzione delle malattie attraverso stili di vita salutari. Aiutare i più giovani e le loro famiglie a comprendere le potenzialità dei rimedi naturali in chiave preventiva, al fine di aumentare l’indice di benessere della popolazione, significa fare in modo che anche gli adulti di oggi, oltre a quelli di domani, possano fare luce su un argomento ancora sconosciuto a molti e possano optare per una scelta responsabile a tutela della propria salute.

La novità per questa nuova edizione sarà una riduzione della carta stampata grazie alla creazione totalmente in digitale di un kit multimediale, l’iniziativa quindi ha anche un risvolto “green”. Questo materiale sarà disupporto ai Medici esperti di medicina naturale per approfondire insieme agli studenti e ai loro insegnanti come le cosiddette Medicine Complementari si rivelino essere una scelta di tutto rispetto per la salutedell’uomo, contribuendo così a sfatare i pregiudizi che ancora pesano su questi strumenti terapeutici eattribuiscono a queste cure una minore efficacia rispetto ai farmaci convenzionali. studenti e agli insegnanti interessanti informazioni e generare riflessioni condivise.

Per sensibilizzare anche i genitori gli alunni che assistono alla lezione porteranno a casa una documentazione informativa che brevemente, ma con efficacia, illustra la genesi, l’uso e la validità delle Medicine non Convenzionali.


AMIOT. L’Associazione Medica Italiana di Omotossicologia – è attualmente l’Associazione Medica più rappresentativa a livello nazionale sul tema della Medicina Omotossicologica e dei Bassi Dosaggi. Erede di una tradizione trentennale nel campo della ricerca e della formazione sui temi della Medicina Biologica, contribuisce ogni anno alla formazione di migliaia tra Medici e Farmacisti Italiani.


INFO: Per qualsiasi informazione sul progetto è a disposizione il numero verde gratuito 800.385014, l’e-mailnaturachecura@medibio.it e il sito web https://amiot.it/progetti/natura-che-cura/