L’amministrazione comunale di Calitri si appresta a seguire i lavori di ristrutturazione della cosiddetta viabilità del Formicoso. Tra i tanti interventi manutentivi previsti dal Piano della Provincia di Avellino, quello del Formicoso era particolarmente atteso dall’intera Alta Irpinia per la funzione primaria che questa arteria in parte statale e in parte provinciale svolge nel comprensorio.

Michele Di Maio, sindaco di Calitri

Oggi provinciale 303 proviene dalla provincia di Potenza, confluenza della strada provinciale di Rocchetta Stazione in provincia di Foggia, rappresenta anche una traccia storica, perché si sovrappone a quello che si ritiene fosse il percorso dell’Appia Antica. La sua utilità è il collegamento con la viabilità per Mirabella Eclano attraverso il bivio per Gesualdo e Frigento, da dove raggiunge anche Sant’Angelo dei Lombardi. In direzione opposta si lancia verso Bisaccia e Lacedonia. Viene considerata una strada panoramica, perché attraversa le Valli dell’Ufita, dell’Ofanto con i Monti Picentini in distanza, percorre la Valle d’Ansanto.

L’investimento previsto nell’intervento manutentivo è di 300mila euro, che serviranno a mettere in sicurezza il Ponte Ofanto e altri due punti, in particolare all’altezza di via Circuvallazione a Calitri, dove si sono registrate frane.

Con un post su Facebook il Sindaco di Calitri, Michele Di Maio, ha ringraziato il Presidente della Provincia attuale e il suo predecessore, rispettivamente Domenico Biancardi e Domenico Gambacorta, oltre ai consiglieri provinciali espressione dell’Alta Irpinia.