Forum dei Giovani.
I ragazzi ufitani fanno rete

Flumeri rilancia l'idea di coordinamento tra i Forum dei Giovani dei Comuni del comprensorio. Il vicesindaco Caruso stimola i ragazzi ad essere propositivi e far sentire la propria voce nell'ambito delle attività messe in atto dalla pubblica amministrazione.

In zona nell’ambito dei Forum dei giovani, Venticano fa da traino. Paese modello in quanto ad attivismo under 30. Competitivo anche il gruppo young di Ariano Irpino, seguito da Grottaminarda e Montecalvo Irpino. Realtà che camminano. A tratti arrancano poi riprendono. In particolare nei periodi estivi.

A Flumeri sono aperte le iscrizioni per il rinnovo del Forum. L’occasione è propizia per fare il punto su una realtà che dà segni di vigore e vitalità. Il presidente uscente, Pasqualina Giacobbe tira le somme. 26 anni, spera venga ripreso il discorso di mettere in rete i Forum dei Giovani di Flumeri, Grottaminarda, Ariano Irpino, Montecalvo. Dichiara:”abbiamo iniziato a lavorare a questa iniziativa per fare sinergia e distribuire in modo intelligente gli appuntamenti durante l’anno, evitando sovrapposizioni. Non è semplice però credo ci siano margini di collaborazione e lavoro insieme”.

Un’esperienza che prende la pancia della comunità, la parte fragile e forte allo stesso tempo. Lo scopo del Forum è quello di portare voci per così dire bianche a fianco alla vita pubblica amministrativa. Nello specifico a Flumeri si sta lavorando all’ “amministrazione dei piccoli e al sindaco dei bambini”. Incaricata alle politiche giovanili è l’assessora Angela Garofalo.

Negli anni scorsi ha seguito la vicenda l’attuale vice sindaco Luigi Caruso che dichiara: “teniamo molto al Forum dei giovani. E’ una costola dell’attività amministrativa anche se ha una sua autonomia. Sono grato al presidente uscente e al direttivo e auspico un rinnovo che sia all’insegna della continuità. Ovviamente sarà importante anche presentare nuovi progetti, idee che possono essere progettate a livello nazionale. Mi aspetto soprattutto questo dal nuovo gruppo”.

Ai ragazzi e al lassismo che subentra in alcune circostanze, Caruso dichiara: “ci sono talenti enormi. Persone con grandi potenzialità. Ad alcuni spesso la vita ha posti dinanzi un muro o li ha costretti ad andare via. Personalmente ma anche come amministrazione siamo contenti quando ci arrivano proposte, idee anche diverse dalle nostre ma che possono risultare importanti per il bene del paese. Mi aspetto idee, pungolature. Ben vengano. E’ così che si cresce e si agisce con spirito di servizio. I giovani devono essere tutto questo”.

In cantiere anche un progetto associativo relativo agli over 65. “Sarebbe bello mettere in relazione e interazione gli adulti e i ragazzi del forum. La saggezza che deriva dall’età di fronte alle idee, alla grinta dei giovani. Si creerebbe un confronto dai risvolti sorprendenti”.