A Melito, la scuola è protagonista del Natale

Fine settimana sold out per il Villaggio di Babbo Natale organizzato a Melito Irpino. Espositori e intrattenimento per un flusso di utenti superiore alle previsioni. La scuola si è distinta con un'iniziativa di beneficenza.

La solidarietà partecipata di scena al Villaggio di Babbo Natale a Melito Irpino. I ragazzi della Scuola primaria e secondaria di I grado hanno realizzato dei gadget natalizi. Il ricavato delle offerte donate dai visitatori del villaggio servirà da contributo per i lavori di completamento del plesso scolastico. Alunni coinvolti in prima persona. Un gesto di educazione civica e comportamentale volta a far vivere con responsabilità il concetto di scuola. Anche quello legato alla struttura che ospita i ragazzi.

Lo scorso weekend l’iniziativa di Melito ha registrato un notevole flusso di visitatori. In particolare famiglie e bambini. Una prima vetrina per lo shopping natalizio e tanto divertimento per i più piccoli. Artisti di strada qualificati hanno proposto spettacoli professionali che hanno donato ai piccoli sentimenti di stupore e meraviglia. La semplicità dei sentimenti più nobili è stata protagonista della kermesse.

Particolare soddisfazione per l’amministrazione comunale che ha colto nel segno offrendo un servizio di intrattenimento e convivialità. La solidarietà è stata protagonista con il coinvolgimento dei ragazzi e lo stand Unicef.

La buona scuola al di là del contributo economico raccolto, ha dato segni di educazione e laboriosità per i giovani impegnati in prima persona. L’iniziativa infatti ha lo scopo di far sentire gli allievi protagonisti e “costruttori” della propria scuola intesa come istituzione. Edificio del sapere ma soprattutto del divenire cittadini.

L’esito sorprendente in termini di affluenza (considerando si tratta di un piccolo borgo) mette nell’amministrazione comunale la pulce della replica. Per i prossimi anni ovviamente. Il successo è frutto di un lavoro sinergico tra amministratori, ragazzi del Servizio civile, associazioni locali di volontariato, le scuole e la Parrocchia.