San Mango sul Calore, sventato dai Carabinieri furto di legna

Un 30enne si era introdotto in un campo privato coni un trattore, poi sequestrato dai Carabinieri di Paternopoli. Restituita al proprietario la refurtiva

I Carabinieri della Stazione di Paternopoli hanno sorpreso e bloccato un 30enne di Sab Mango sul Calore intento ad asportare della legna da un terreno di proprietà privata.

Nello specifico, veniva accertato che il soggetto arbitrariamente si era introdotto all’interno del fondo e, con l’utilizzo di una motosega ed un’ascia, aveva abbattuto un albero di alto fusto, sezionandolo in tronchi che caricava su un trattore.

Alla luce delle evidenze della flagranza di reato, per il predetto è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino poiché ritenuto responsabile di furto aggravato. I militari operanti hanno proceduto al sequestro del trattore e degli attrezzi utilizzati per perpetrare l’illecito. La legna è stata consegnata all’avente diritto.

L’operazione rientra nelle attività di prevenzione e repressione dei reati di furto e commercializzazione illecita dei prodotti legnosi, «che vanno a detrimento del prezioso patrimonio boschivo dell’Irpinia con le note conseguenze in termini, tra l’altro, di deturpazione del paesaggio e dissesto idrogeologico, si legge in una nota.