Al Comune di Avellino il Prefetto “anti mafia” Giuseppe Priolo. «Buon lavoro» da “Mai più” e “M5s”

SARA' COADIUVATO DAL VICE PREFETTO VICARIO SILVANA D'AGOSTINO E DA MARIO TOMMASINO, già incaricato dal Prefetto Maria Tirone di elaborare il consuntivo 2017 surrogando l'amministrazione Ciampi. Gli auguri di buon lavoro dai Gruppi "Mai più" e "Movimento Cinque Stelle"

Da un anno commissario straordinario del Comune di Pietrasanta, il Prefetto Giuseppe Priolo assumerà nelle prossime ore la funzione di Commissario Straordinario del Comune di Avellino, dopo la sfiducia votata sabato scorso al sindaco Vincenzo Ciampi. Si attende la ratifica da parte del Capo dello Stato. In pensione dall’estate del 2017, il Prefetto Priolo per 42 anni e 10 mesi ha servito lo Stato in prima linea nei territori più difficili per la concentrazione della criminalità organizzata.

Per le sue qualità e capacità è stato chiamato a ricoprire le funzioni commissariali in molti comuni sciolti per mafia, da San Luca a Rosarno, da Bovalino a Melito Porto Salvo, Molochio, Rizziconi e Caulonia. Particolarmente significativo l’incarico presso l’Azienda Sanitaria Locale di Reggio Calabria, la prima sciolta per infiltrazioni mafiose. Ma il Prefetto Priolo si segnala anche per aver ricoperto l’incarico di vicario nella Prefettura di Milano durante l’expo del 2015, in una delle fasi più critiche per il rischio di terrorismo nell’Europa meridionale e in Italia.

Ha operato negli uffici centrali del Viminale, dirigendo l’ufficio legislativo del Dipartimento dei Vigili del Fuoco. Tra i suoi incarichi più rilevanti, anche quello di Prefetto a Trapani dal 2016, dopo la parentesi milanese. Al Comune di Avellino assumerà nuovamente le funzioni di commissario avvalendosi del supporto del Vice Prefetto Vicario della Prefettura di Avellino Silvana D’Agostino e soprattutto di Mario Tommasino, indicato dal Prefetto di Avellino Maria Tirone nel settembre scorso per elaborare il Conto Consuntivo 2017, recentemente approvato dal Consiglio Comunale.

Il Palazzo di Governo al corso Vittorio Emanuele II ad Avellino

LA NOTA DELLA PREFETTURA. Con provvedimento in data odierna, il Prefetto ha sospeso il Consiglio comunale di Avellino, nominando il dott. Giuseppe Priolo, Prefetto della Repubblica in quiescenza, Commissario Prefettizio per la Temporanea Gestione dell’ente, in attesa che si perfezioni la procedura di scioglimento avviata a seguito dell’approvazione da parte della maggioranza assoluta dei componenti del Consiglio comunale, nella seduta del 24 novembre 2018, della mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco. Contestualmente sono stati nominati anche due sub commissari, nelle persone della dott.ssa Silvana D’Agostino – Vice Prefetto Vicario della Prefettura di Avellino – con funzioni vicarie, ed il dott. Mario Tommaso – Dirigente di seconda fascia in servizio presso il Ministero dell’Interno. (scarica il comunicato diffuso dall’ufficio stampa della Prefettura di Avellino).

Il Presidente del Conservatorio ‘Cimarosa’, Luca Cipriano

CIPRIANO: CON IL COMMISSARIO PRIOLO FINALMENTE IMPARZIALITA’ E VERITA’ SUI CONTI. «I migliori auguri di buon lavoro al Prefetto Giuseppe Priolo e ai due sub-commissari Silvana D’Agostino e Mario Tommasino nominati oggi ad Avellino per amministrare la città fino alle prossime elezioni dopo la sfiducia al Sindaco Ciampi», scrive in una nota Luca Cipriano, referente ed ex capogruppo della Lista Mai più. «Il nostro auspicio è che si possa vivere adesso una fase di maggiore serenità amministrativa, affidando al commissario l’obiettivo di far emergere, finalmente, quella verità sui bilanci del Comune ad oggi tanto evocata ma mai realizzata», si legge ancora. «Il commissario Priolo lavori con serenità ed imparzialità, libero da ogni condizionamento politico affinché ai cittadini avellinesi venga riconsegnato rapidamente un quadro certo della situazione finanziaria unitamente a risposte urgenti su opere pubbliche da completare e gestione dell’ordinario da esercitare finalmente con ragionevolezza e buon senso». Cipriano sottolinea l’impegno che i prossimi mesi richiederanno. «Riteniamo che in questi mesi che ci separano dalle elezioni il commissario Priolo possa definitivamente chiudere una pagina triste della storia amministrativa della città consegnando, sulla scorta di valori assoluti quali imparzialità e verità, a chi sarà il prossimo sindaco una vicenda amministrativa più ordinata e libera dall’insopportabile rumore della propaganda politica». In questo quadro «noi del gruppo Mai Più abbiamo sempre sostenuto e sempre sosterremo solo la verità, senza timore alcuno e senza assecondare i giochetti politici di chi ha governato fino ad oggi sulle spalle dei cittadini». Il movimento «Mai più» augura, pertanto «buon lavoro al Commissario Giuseppe Priolo e ai sub-commissari Silvana D’Agostino e Mario Tommasino, nominati oggi ad Avellino per amministrare la città fino alle prossime elezioni».

Il simbolo del Movimento Cinque Stelle

BUON LAVORO DEL M5S AL COMMISSARIO PREFETTIZIO E AI DUE SUBCOMMISSARI. «Il Movimento 5 Stelle di Avellino formula al nuovo Commissario del Comune, Prefetto Giuseppe Priolo, e ai due Sub-commissari, dottoressa Silvana D’Agostino e dottore Mario Tommasino, i migliori auguri di buon lavoro. Una terna di tutto rispetto che guiderà il capoluogo fino alle prossime elezioni amministrative». Così in una nota il Movimento Cinque Stelle commentala nomina del Prefetto Priolo alla guida della città in veste di commissario prefettizio. «Al tempo stesso, ringraziamo per il proficuo ed intenso lavoro, svolto in questi cinque mesi, l’ex sindaco Vincenzo Ciampi e tutta la sua squadra di assessori. Un ringraziamento particolare anche ai consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle ed a tutti i sostenitori».


LEGGI ANCHE:

Avellino, ore decisive per il commissario al Comune. Priorità garantire i conti