Montefredane, pasti e rifiuti nello stesso trasporto per il Centro immigrati di Avellino

Operazione dei Carabinieri con la collaborazione dell'Asl di Avellino. Distrutto il carico di cibo precotto, dopo il sequestro del furgone. Si indaga per accertare tutte le responsabilità

Avellino sotto i riflettori nazionali per un caso odioso che riguarda l’assistenza ai rifugiati. I Carabinieri della Stazione di Montefredane, nell’ambito di specifici controlli tesi a garantire la sicurezza alimentare, hanno verificato un furgone che trasportava, unitamente a rifiuti domestici, dei pasti precotti in cattivo stato di conservazione.

Carabinieri della stazione di Montefredane

Gli immediati accertamenti, svolti con l’ausilio di sanitari dell’A.S.L. di Avellino, hanno altresì consentito di stabilire che gli alimenti erano destinati ad un centro di accoglienza per stranieri dove il personale operante ha esteso il controllo. E, all’esito delle verifiche, sono emerse irregolarità igienico sanitarie nonché di carattere amministrativo che hanno portato alla chiusura di vari locali ed al trasferimento di alcuni cittadini extracomunitari in un’altra analoga struttura.

Il cibo trasportato è stato sottoposto a sequestro sanitario ed immediatamente distrutto. Sono tuttora in corso accertamenti da parte dei Carabinieri.