L’avellinese Casimiro Lieto in corsa per la direzione di Raiuno

Proposto dall'ad Rai Fabrizio Salini, il produttore e autore televisivo avellinese avrebbe il sostegno in particolare del Vicepremier Matteo Salvini. Soddisfatto Gianfranco Rotondi, che parla di "scelta giusta una volta tanto dei gialloverdi". Attualmente segue La prova del cuoco con Elisa Isoardi, artista per cui scrive testi da tre anni

Fa discutere sui social media la nomina alla Direzione di Raiuno dell’avellinese Casimiro Lieto, giornalista, produttore televisivo, autore di programmi e di testi per la televisione e la pubblicità, con un passato da copywriter.

«Ogni tanto i gialloverdi ne azzeccano una: la candidatura di Casimiro Lieto alla guida di una rete è un premio a professionalità poco conosciute ma fondamentali per il rilancio dell’azienda», scrive su Twitter Gianfranco Rotondi, che Casimiro Lieto lo conosce bene. Entrambi era legati alla figura di quello che è stato il giornalista di riferimento della televisione irpina, Pasquale Grasso, fondatore nel 1981 di Telenostra. Mentre Gianfranco Rotondi godeva dell’apprezzamento e della stima di Pasquale Grasso, giornalista che aveva sempre rifiutato di iscriversi all’Ordine, pur avendo collaborato anche con quotidiani nazionali del livello de Il Tempo di Roma, Casimiro Lieto nella struttura aziendale di Pasquale Grasso ha mosso i primi passi fino ad affermarsi come il produttore indipendente che poi si è affermato sui network nazionali, principalmente sulla rete ammiraglia della Rai e poi su Mediaset.

Gianfranco Rotondi, Presidente del ‘Comitato per la rifondazione della Democrazia Cristiana’

Diplomato al Liceo classico Colletta di Avellino, laureato il Giurisprudenza all’Università di Salerno, residente a Monteforte Irpino, anche se da quasi trent’anni vive a Roma, Casimiro Lieto è stato il protagonista di Studiozeta, l’agenzia di marketing, comunicazione e pubblicità che rappresentava il motore commerciale di Telenostra, giunta al suo apice a garantire la quasi totalità della informazione televisiva in Irpinia con ben tre reti.

IL SUCCESSO DI STUDIOZETA. Oggi non è facile spiegare lo scenario in cui Telenostra e Casimiro Lieto operavano in quegli anni. Basti pensare che le reti napoletane regionali guardavano al modello della informazione, ma soprattutto della comunicazione commerciale irpina, come riferimento di innovazione non solo tecnologica. I contenuti dei messaggi imponevano alla fine degli anni ’80 e nei primissimi del decennio successivo Studiozeta come una realtà di livello ben superiore a quello locale.

L’avellinese Casimiro Lieto, conosciutissimo negli ambienti televisivi e giornalistici irpini e campani anche per le sue imprese locali, in Italia è notissimo per aver preso parte alle grandi produzioni Rai sulla prima rete, dal Festival di Sanremo a Pavarotti & Friends, fino a Telethon, di cui è stato responsabile artistico dal 2001 al 2009, “con crescenti record di raccolta fondi per la ricerca e di ascolti”.

In queste ore il suo nome circolano negli ambienti politici per la nomina imminente alla Direzione di Raiuno, sostenuto direttamente del Vicepremier Matteo Salvini. Casimiro Lieto è l’autore di Elisa Isoardi, conduttrice del successo televisivo La prova del cuoco, lanciato e condotto per anni da Antonella Clerici.

NOMINA IMMINENTE. Il suo nome figura nell’elenco di nomine che l’amministratore delegato della Rai Fabrizio Salini presenterà al Consiglio di Amministrazione. Dopo l’infornata dei direttori dei Telegiornali, con Gennaro Sangiuliano al Tg2, conoscenza degli studenti dell’Università di Salerno dove presiede un corso sulla comunicazione a cui collabora anche Salvatore Biazzo, al Tg1 e al Tg3 sono attesi Giuseppe Carboni e Giuseppina Paterniti. Domani il Cda scioglierà le riserve anche sul destino di Lieto, duramente attaccato soprattutto da Antonella Clerici, proprio per la Prova del Cuoco.

Il Pavarotti & Friends è stato un evento musicale benefico organizzato per dieci edizioni tra il 1992 e 2003 a Modena dal tenore Luciano Pavarotti assieme alla seconda moglie Nicoletta Mantovani per sostenere cause umanitarie. Nella foto, Luciano Pavarotti è accanto ad Elton John

LA SINTESI DEL SUO CURRICULUM. Autore di Progetti Speciali per lo Televisione, lo Spettacolo, la Pubblicità. Consulente in Comunicazione Pubblica e Privata, Alta Visibilità, Eventi. Ha collaborato e collabora con la RAI dal 1987. Giornalista Pubblicista dal 26 marzo 1988 presso l’Ordine Regionale dei Giornalisti della Campania. È autore di Programmi Tv, iscritto alla Siae dal 1995.

Ha esperienza consolidata nei settori: intrattenimento, informazione, eventi speciali.
Dal 1994 è stabilmente impegnato in programmi di RAIUNO, ad esempio: Festival di Sanremo, Pavarotti & Friends, Telethon: tutti gli appuntamenti di maggiore prestigio della Prima Rete l’hanno visto protagonista con risultati di livello assoluto. Della Maratona Telethon è stato responsabile artistico dal 2001 al 2009, con crescenti record di raccolta. Scrive all’interno di “contenitori istituzionali”, “appuntamenti di Stato”, “feste e celebrazioni” civili e religiose. Nel tempo ha sviluppato una esperienza significativa nei “programmi di servizio”, con particolare rifermento alla divulgazione medico-scientifica.È esperto di nuovi linguaggi, panorami internazionali, scrittura crossmediale. Ha sviluppato non comuni conoscenze in materia di comunicazione integrata nei settori: show, talk show, infotainment, magazine, comunicazione sociale, found raising. Scrive format per la televisione, ma anche soggetti per il cinema e la fiction. Ha collaborato con Radio1 alla scrittura di nuovi programmi e all’attività di scouting. Per RaiSport1 ha scritto e realizzato prodotti in aree salute e territorio.
Ha scritto, coordinato e diretto cortometraggi ed inchieste. Ha diretto e prodotto Festival Internazionali di musica, teatro e danze, firmando importanti eventi di valorizzazione di beni storici, ambientali ed archiettonici.
È costantemente ospite – docente di Scuole di Alta Formazione con interventi, corsi, workshop. Ha collaborato con l’Accademia Nazionale di Danza per la realizzazione di eventi, unitamente all’attività di insegnamento e formazione in area coreografia in materia di visioni e prospettive narrative.
Per il Ministero della Istruzione, Università e Ricerca ha seguito e realizzato annualmente il Premio Nazionale delle Arti, finalizzato alla selezione ed alla valorizzazione dei giovani talenti. Siede stabilmente a tavoli di sperimentazione, monitora costantemente laboratori di arte varia, presta la sua consulenza alla Direzione Commerciale della Rai in materia di convenzioni con Enti Pubblici ed Iniziative Editoriali, possiede una agenda internazionale di professionalità e talenti del settore dello spettacolo.