Autovelox Atripalda, inviate multe oltre i termini. Assoconsum: ricorrete

DECINE DI MIGLIAIA DI CONTRAVVENZIONI. In quattro mesi colpiti oltre 12mila automobilisti sulla variante 7bis in prossimità dell'uscita di Atripalda. Un milione e mezzo di euro l'incasso presunto. Ma le polemiche non mancano

L’Autovelox di Atripalda miete polemiche e proteste. «In queste ore abbiamo appreso di uno strano caso che sta coinvolgendo gli automobilisti multati per eccesso di velocità sulla Variante SS7Bis», scrivono dall’Assoconsum. «Il Comune di Atripalda sta chiedendo il pagamento delle multe spedite quando il termine massimo per la notifica è già scaduto», ma «ovviamente anche per l’Asso-Consum di Avellino si tratta di una situazione illegittima». Per questo motivo, prosegue la nota, «visto che sono coinvolte decine di automobilisti, che anche da fuori provincia si trovano a percorrere quella strada, la nostra Associazione è pronta a scendere di nuovo in campo al fianco degli utenti, mettendo a disposizione i propri legali per una consulenza gratuita». Quindi, «chiediamo dunque a chiunque dovesse vedersi recapitare una multa dal Comune di Atripalda di rivolgersi a noi, in maniera tale da verificare eventuali incongruenze nel verbale ricevuto». Per maggiori informazioni «è possibile contattarci via mail all’indirizzo assoconsum.avellino@gmail.com oppure chiamando il numero 0825463042. In alternativa è possibile raggiungerci presso la nostra sede provinciale in via Francesco Guarini n. 102-104 ad Avellino».

Nel frattempo fanno discutere i numeri presunti dell’autovelox. Oltre dodicimila multe in quattro mesi per un incasso presunto di un milione e mezzo. Oltre novanta verbali al giorno di media, ma anche molte impugnative in arrivo.